Diamo una "sbirciatina" alla coda della nuova berlina tedesca, che avrà un 6 cilindri 3.0 da 480 o 510 CV

E’ fissata per l’inizio del 2020 la presentazione della nuova BMW M3, versione sportiva della berlina media Serie 3, ma ad osservare l’immagine apparsa sulla pagina Facebook del preparatore Evolve sembra proprio che la M3 sia già pronta per il debutto.

La fotografia mostra infatti un esemplare definitivo dell’auto, di colore rosso Toronto e con alcune personalizzazioni: si notano infatti lo spoiler in fibra di carbonio nel portello posteriore e appendici nello stesso materiale ai lati dell'estrattore. Questo fa pensare che l’auto sia in versione Competition.

 

Due versioni: 480 CV o 510 CV

Per la prima volta infatti la M3, rivale delle Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio e Mercedes-AMG C 63, sarà disponibile in due allestimenti: quello “base”, che secondo indiscrezioni dovrebbe avere il motore 6 cilindri 3.0 da 480 CV, e quello Competition, con lo stesso motore ma potenziato a 510 CV.

Per la M3 sarà una novità assoluta anche la trazione integrale, che dovrebbe essere analoga a quella intelligente vista con le X3 M e X4 M: su fondi a bassa aderenza fanno presa sul terreno solo le ruote posteriori, ma è l’elettronica e non il guidatore (come avviene invece per le M5 e M8) a decidere quando optare per la trazione posteriore. Il cambio sarà solo automatico a 8 marce.

Arriverà anche la versione per "puristi"?

La sesta generazione della BMW M3 sarà quindi la prima con il 4x4. I puristi di questo storico modello (la prima serie è del 1986) non resteranno comunque delusi, perché secondo indiscrezioni dovrebbe arrivare una versione più simile alle precedenti dal punto di vista tecnico: il motore 3.0 avrà meno di 480 CV, sarà possibile optare per il cambio manuale e non verrà proposta la trazione integrale. Il suo prezzo inoltre dovrebbe essere inferiori alle "sorelle".

Fotogallery: BMW M3, nuove foto spia su strada

Foto di: CarPix