120 auto hanno preso posto fisicamente all'evento musicale, rispettando le norme sul distanziamento sociale

Dopo esser stati accantonati per anni e anni, i drive-in tornano in voga. È questa l'iniziativa di Seat che, in risposta alle limitazioni sugli assembramenti dovute al Coronavirus, non ha rinunciato al suo impegno nell'ambito della musica e ha organizzato un concerto drive-in con la pop star tedesca Tim Bendzko, rispettando tutte le norme del distanziamento sociale.

L'evento musicale, tenutosi venerdì 15 maggio a Dusseldorf, ha ospitato una "platea" di ben 120 auto e Seat ha estratto a sorte venti biglietti dal proprio profilo Instagram per i parcheggi nelle prime file. In ogni caso, anche chi non ha potuto assistere in auto al concerto ha potuto seguirlo in live streaming.

Un possibile ritorno

Si tratta del primo concerto globale drive-in al mondo e potrebbe essere un punto di "ri-partenza" per la ripresa di questa moda, tanto in voga fino agli Anni '80 e pian piano dimenticata, soprattutto con le stringenti norme sul distanziamento sociale della Fase 2.

"Ancora una volta, in Seat colleghiamo le persone e le auto con la musica in modo innovativo" ha detto Jason Lusty, Seat Global Marketing Director. "Abbiamo trasformato i cinema drive-in in esperienze musicali drive-in e le auto in sale da concerto, per consentire alle persone di godersi un evento dal vivo in tutta sicurezza".