Utili per raggiungere le aree difficili dell’impianto. Garantiscono risparmio di tempo e denaro, ma anche vantaggi nella produzione

Il cane è il miglior amico dell’uomo. Si tratta di un detto comune, che oggi forse potrà essere applicato in via del tutto eccezionale anche al mondo delle auto. In questo caso parliamo però di due robot a quattro zampe con sembianze canine, della Boston Dynamics (famosi per numerosi video pubblicati su Youtube).

Il loro impiego è in fase di sperimentazione presso lo stabilimento Ford di Van Dyke, in Michigan. Sono stati arruolati per affiancare gli ingegneri nelle operazioni più complesse e per raggiungere le aree più remote e pericolose dell’impianto.

Ecco a voi Fluffy e Spot

Due robot dal color giallo brillante, dotati di 5 telecamere a 360°, in grado di muoversi ad una velocità di quasi 5 km/h. Montano una batteria che garantisce un'autonomia di circa 2 ore, sono in grado di fare le scale e rialzarsi in caso di caduta.

Ford cane robot
Ford cane robot

In sostanza Fluffy e Spot - questo il nome dei 2 quadrupedi robotizzati - sono pilotati tramite una sorta di joystick, andando su è già per la fabbrica, creando mappe tridimensionali dello stabilimento Ford e rilevando eventuali modifiche strutturali. Queste mappe serviranno poi agli ingegneri per la riprogettazione dell’impianto e non è detto che Fluffy e Spot non possano ricoprire altre mansioni in futuro.

La vecchia maniera

Dati che prima dell'impiego dei 2 robot firmati Boston Dynamics venivani rilevati da addetti in carne ed ossa, con laser e treppiede al seguito. La scansione di una pianta poteva richiedere anche due settimane. Con l'aiuto dei due robot invece, le tempistiche sono dimezzate.

Il risparmio si vede anche in termini di costi: scansionare una struttura costava prima quasi 300.000 dollari (pari a oltre 260.000 euro al cambio attuale). Oggi con questa tecnologia si può fare ad una frazione del costo. In più si possono portare nuovi veicoli sul mercato in tempi più brevi.

Fotogallery: Ford robot in fabbrica