Include alla rata mensile “tutto compreso” uno di tre pacchetti di servizi predefiniti

Lo abbiamo già visto negli articoli più recenti, compresi quelli sulle promozioni del mese: sempre più spesso, le proposte finanziare delle case non sono orientate al possesso della vettura, ma al suo utilizzo effettivo e la sostituzione frequente, in modo simile al leasing aziendale.

Così BMW Bank crea un nuovo servizio finanziario che si chiama Why-Buy Evo, e che viene definito Leasing Operativo. Ma cosa significa? Cerchiamo di capirlo dalla spiegazione di Enrico Mascetti, CEO di BMW Bank Italia.

Una rata, tutto compreso

Indipendentemente dal fatto che si paghi o meno un anticipo, a seconda del tipo di contratto e di vettura, l’idea è quella di una rata fissa comprendente tutto l’essenziale, per un certo numero di anni.

Al termine di questo periodo, la vettura viene restituita definitivamente, e si può decidere di passare eventualmente ad un’altra auto, ma non di concludere totalmente l'acquisto: per questo rimane attivo il classico BMW Why-Buy.

L’ottimizzazione dei costi, studiata con il partner tecnologico Trebi General Consult, avviene sia perché non si prende in considerazione l’opzione di riacquisto, sia perché sono stati studiati sistemi per semplificare il più possibile pratiche e modalità di gestione, per il cliente ma anche per il venditore.

Tre pacchetti di servizi

Secondo Enrico Mascetti, c’è però un altro vantaggio economico: i servizi aggiunti alla rata sono stati classificati in tre tipologie specifiche, che prendono il nome di Silver, Gold e Platinum Plus.

Per tutti sono inclusi i servizi base, vale a dire bollo, RCA e manutenzione, e poi progressivamente ci sono altri servizi “optional” a costo predefinito: al momento assicurazione Incendio, Furto, Eventi e Cristalli per tutte, Collisione per Gold, Collisione e Kasko (solo danno totale) per Platinum Plus.

In questo modo, aumenta la chiarezza anche sull’effettivo costo di gestione di un’auto, e si ottengono prezzi interessanti perché i servizi non sono soltanto proposte esterne “aggiunte” alla rata, ma qualcosa di più integrato e uniforme.

Si paga solo per l’uso

Con Why-Buy Evo, destinato a professionisti ed imprese ma anche alla clientela privata, si parte già sapendo che, al termine del Leasing, si restituirà la vettura, senza maxi rata.

Come dichiara Enrico Mascetti, questa proposta nasce dal periodo singolare che stiamo vivendo, a causa del Coronavirus, e che è anche di difficile interpretazione: cambiano modelli e abitudini, e c’è bisogno di chiarezza a breve termine, anche ad esempio in relazione alla legislazione nazionale o territoriale sulle tipologia di alimentazione.

L’utilizzo, quindi, vince sull’incertezza, ed è meno vincolante rispetto all’acquisto: la proprietà, insomma, non è l’unica soluzione. 

Leasing o noleggio?

Ben l’88% dei contratti BMW recentemente conclusi, anche con la precedente formula Why-Buy, aveva già l’opzione di restituire la vettura e cambiarla: ora si possono definire meglio anche i costi, con un prodotto mirato a questa soluzione, grazie all’economia garantita dai numeri, ad esempio dagli accordi sui servizi per le flotte aziendali.

Tenendo ferme però due cose: l’essenzialità della rete delle concessionarie, che rimane il punto di riferimento per qualsiasi tipo di acquisto anche rispetto alle formule online, e la compresenza con le formule di noleggio, che hanno tempi e modalità diversi rispetto al leasing, e che in BMW sono gestite insieme ad altre realtà: ad esempio, restando nel gruppo, dalla società Alphabet.