La società di rent presenta un piano strategico che punta sulla sostenibilità con 4 programmi di nuovi servizi

Il mondo della mobilità sta evolvendo alla velocità della luce e nessuno vuole rimanere indietro, specialmente chi opera nel settore dei servizi come i noleggiatori auto, ai quali non sono sfuggiti i benefici derivanti dal nuovo concetto di mobilità individuale legato sempre meno al possesso e sempre più all’utilizzo del mezzo. Ma per fare questo, occorre seguire da vicino l’evoluzione tecnica e soprattutto dei servizi.

In quest’ottica, Arval presenta il nuovo piano strategico Beyond che per i prossimi 5 anni supporterà la transizione della società dai servizi di noleggio tradizionali alla mobilità sostenibile per rispondere in maniera concreta alle esigenze dei clienti, dalle aziende ai partner passando per i privati.

Un passo importante per un’azienda che non solo ha visto, negli ultimi 5 anni, crescere la propria flotta mediamente del 7,4% ma che è riuscita a mantenere alto l’incremento a settembre 2020 (+6,6%), nonostante la pandemia da coronavirus.

Gli obiettivi entro il 2025

Il piano strategico Beyond di Arval nasce con obiettivi ben precisi per il futuro con l’azienda del gruppo BNP Paribas, che punta a raggiungere una quota di 2 milioni di veicoli noleggiati circolanti sulle strade entro il 2025 rispetto i 1,5 milioni presenti in questo momento. Di questi, circa 500.000 saranno dotati di powertrain a basso o a zero impatto ambientale, proponendo modelli 100% elettrici o ad alimentazione ibrida e rimanendo in linea con la transizione energetica che sta vivendo il mondo automobilistico.

Tra gli altri obiettivi del piano strategico entro il 2025 ci sono la riduzione del 30% delle emissioni di CO2 della flotta rispetto all’anno in corso e il cambiamento del business dell’azienda da società leader nel noleggio a punto fermo di una nuova mobilità sostenibile.

Fotogallery: Arval Store torino

I nuovi programmi

Il piano Beyond si basa su quattro offerte chiamate 360° Mobility, Good for you Good for all, Connected&Flexible e Arval Inside. Eccole in dettaglio:

  1. 360° Mobility: punta ad arricchire i servizi messi a disposizione dall’azienda per i clienti corporate. Entro il 2025, infatti, Arval garantirà nei Paesi in cui opera differenti soluzioni di mobilità come il leasing di bici elettriche, il car sharing, servizi di micromobilità e un’applicazione MaaS (Mobility as a Service) per permettere ai clienti di scegliere la forma di mobilità più giusta.
  2. Good for you Good for all: la seconda proposta mira a ridurre del 10% il numero di incidenti, grazie all’implementazione sulle proprie vetture di strumenti dedicati alla sicurezza stradale, e a proteggere l’ambiente, favorendo il noleggio di auto elettrificate e lo sviluppo di servizi come il Vehicle to Grid.
  3. Connected&Flexible: la terza iniziativa punta, invece, a migliorare e a rendere più semplice l’esperienza di noleggio per i clienti grazie all’implementazione di nuove tecnologie basate sulla connettività. Tra queste troviamo il pagamento automatico del parcheggio, grazie alla geolocalizzazione e alle partnership, l’accesso alla vettura keyless che permette di effettuare servizi come il lavaggio dell’auto e il ricevimento di merce nel bagagliaio quando il proprietario non è nel veicolo e il controllo vocale per la ricerca di punti d’interesse come distributori o garage.
  4. Arval Inside: la quarta proposta è Arval Inside, una serie di partnership con esperti del settore che puntano a migliorare i servizi e le soluzioni proposte.

Noleggio auto, le regole utili da seguire

Non solo noleggio

Tra le altre novità c’è anche una interessante iniziativa che sposta il business dell’azienda in una direzione ancora inesplorata. Dopo un’attenta analisi del mercato tramite l’Arval Mobility Observatory e seguendo le nuove forme di mobilità apprezzate dai clienti, Arval, infatti, propone per le aziende partner che hanno sottoscritto il programma Arval for Employee due modelli di bici elettriche a noleggio.

Tanti i servizi inclusi come la manutenzione ordinaria e straordinaria, la copertura assicurativa danni e furto, la sostituzione dei pneumatici dopo 5.000 km. I prezzi? 113 euro al mese per 12 mesi e 87 euro al mese per 24 mesi di noleggio.