Il Decreto Milleproroghe sposta il termine al 31 luglio e allunga la durata del foglio rosa a un anno

Buone notizie per gli automobilisti: con l'ormai classico Decreto Milleproroghe di fine anno, col quale il Parlamento proroga alcune scadenze, il Parlamento ha rimandato a "non oltre il 31 luglio 2021" l'adeguamento delle tariffe autostradali che, in caso contrario, sarebbe scattato a inizio 2021.

Adeguamento che, va detto, non sarebbe coinciso necessariamente con un aumento, ma alcune tratte avrebbero richiesto un pedaggio maggiore rispetto all'attuale. Si tratta però solo di una bozza, la cui discussione in Parlamento è prevista nei prossimi giorni.

Stesso prezzo

I prezzi al casello delle Autostrade rimarranno quindi fermi almeno fino alla prossima estate, entro quando le concessionarie dovranno presentare le proposte di aggiornamento dei piani economico finanziari. Dal 1° agosto 2021 quindi ci potranno essere nuove tariffe autostradali, a meno di una nuova proroga.

Ma le novità riguardanti automobilisti (o aspiranti tali) contenute nel Decreto Milleproroghe 2021 non finiscono qui.

Più tempo per l'esame

Tra i 22 articoli infatti trova spazio anche quello relativo all'aumento della durata del foglio rosa, col quale chi vuole conseguire la patente può guidare un'auto, a patto di avere al proprio fianco l'istruttore o chiunque abbia la patente da almeno 10 anni e non superi i 65 anni di età.

Un documento che normalmente ha durata semestrale ma che col Decreto Milleproroghe raddoppia, arrivando a un anno di validità. Un aumento che, come si legge nel documento, è stato deciso "In considerazione della situazione emergenziale determinata dalla diffusione del virus da COVID-19".