La DS 4 si stravolge con la nuova generazione, con forme completamente differenti e una versione elettrificata

Dopo i SUV e l'ammiraglia tocca ora alla nuova DS 4 continuare l'opera di rinnovamento del brand francese, con una generazione tutta nuova che stravolge da cima a fondo linee e contenuti della vecchia generazione. A partire dalle misure.

La compatta francese infatti tocca ora 4,44 metri di lunghezza per 1,83 di larghezza e 1,47 di altezza, lontana quindi dal mondo di SUV e crossover, con uno stile che abbraccia l'universo delle coupé.

Sguardo da grande

Ciò che colpisce fin da subito della nuova DS 4 è il frontale imponente, con la grande calandra a rombi incorniciata da gruppi ottici a LED a sviluppo orizzontale nella parte superiore e verticale ai lati.

DS 4 (2021) frontale

Una nuova variazione sul tema DS Wings, da sempre firma stilistica tipica di tutti i modelli DS, con paraurti in tinta carrozzeria o - nel caso della versione Cross - in colore nero.

Una muscolosità sottolineata anche dai grossi cerchi in lega da 19 o 20", fatta di linee nette che si intersecano e caratterizzano le fiancate elaborando portiere (con maniglie "affogate" nella carrozzeria) e brancardi.

Ha invece un andamento molto più dolce il tetto, che si abbassa a partire dal montante C, sotto al quale partono altre linee che danno vita ai sottili e lunghi gruppi ottici posteriori. Un posteriore massiccio e squadrato, con gli scarichi cromati integrati nel paraurti.

DS 4 (2021) muso 3/4
DS 4 (2021) ibrida plug-in

L'abitacolo

Se l'esterno è tutto muscoli, l'abitacolo della nuova DS 4 abbraccia uno stile più minimal con alcuni elementi come le bocchette centrali nascoste dai comandi del clima e i pulsanti dei cristalli elettrici integrati nella parte alta delle portiere.

La plancia segue l'andamento orizzontale delle linee della carrozzeria, con strumentazione digitale e monitor dell'infotainment sistemati alla stessa altezza e al di sotto i pochi pulsanti fisici rimasti, chiamati DS Toggle e mutuati dai Toggle Switches di Peugeot.

DS 4 (2021) plancia

Per il resto la digitalizzazione la fa da padrona, con un trackpad (denominato DS Smart Touch) sul tunnel centrale per gestire il nuovo sistema di infotainment DS Iris System. Infotainment in grado anche di comprendere comandi vocali evoluti e con grafica completamente nuova, organizzata secondo widget e differenti profili e sempre connesso, così da potersi aggiornare tramite cloud.

Infine c'è il DS Extended head up display con realtà aumentata, e diagonale di 21", con le informazioni del navigatore a dare l'impressione di essere proiettate direttamente sulla strada, a 4 metri di distanza. Naturalmente si possono visualizzare differenti schermate per player musicale, assistenti alla guida e tanto altro.

Ambiente high-tech unito alla classica eleganza DS, con mix di materiali come pelle e plastiche morbide assieme ad altri materiali riciclati o riciclabili come la canapa per la parte non visibile della plancia.

DS 4 (2021) volante
DS 4 (2021) monitor

La sicurezza

Come il resto della gamma anche la nuova DS 4 conta su sistemi di assistenza alla guida di Livello 2, ulteriormente evoluti e racchiusi nel sistema DS Drive Assist 2.0, con nuove funzionalità come sorpasso semiautomatico, regolazione della velocità in curva e raccomandazione anticipata della velocità presente nei segnali stradali. Non mancano poi naturalmente cruise contro adattivo e mantenitore attivo della corsia.

DS 4 laterale

Una novità riservata alla nuova compatta francese è invece l'assetto DS Active Scan Suspension che sfrutta una telecamera sistemata nella parte superiore del parabrezza, in grado di controllare la strada e trasmettere i dati alle sospensioni, così da irrigidirle o ammorbidirle a seconda delle situazioni.

Altri sistemi disponibili sono il DS Night Vision che mostra sulla strumentazione digitale immagini riprese da una telecamera a infrarossi, le luci anteriori a matrice di LED con 98 LED, telecamere a 360° e radar.

I motori

Basata su una versione aggiornata della piattaforma EMP2, ora composta anche da parti in materiali compositi e altri elementi più leggeri, la DS 4 porta in dote classiche motorizzazioni benzina e diesel assieme a un powertrain ibrido plug-in da 225 CV, formato dal turbo benzina da 180 CV e un elettrico da 110, entrambi accoppiati all'asse anteriore.

DS 4 (2021) 3/4 posteriore

Secondo i dati ufficiali l'autonomia in modalità 100% elettrica è di 50 km, calcolata secondo lo standard WLTP.

Nessuna versione 100% elettrica quindi, nata dalla scelta di offrire un modello il più flessibile possibile senza però rinunciare alla comodità dei motori endotermici.  

Fotogallery: Nuova DS 4 (2021)