È vistosamente più estrema dell'originale, con cerchi da 24 pollici, ma è anche più veloce

Rolls-Royce riserva l'etichetta "Black Badge" all'allestimento più speciale di un determinato modello. Per la Cullinan, il badge indica più potenza per il motore 6.7 V12, che partendo dai 571 CV della versione standard arriva a 608 CV, per una coppia di 900 Nm.

Eppure, a quanto pare si può fare anche di più: nelle mani di Spofec, infatti, la potenza e la coppia vanno ancora oltre, tant'è che il tuner è riuscito a strappare ben 707 CV e 1.060 Nm al 6.7 V12, per uno 0-100 km/h coperto in 4,6 secondi. E a questo punto, un kit widebody era d'obbligo.

Più larga, più potente, più veloce

La Cullinan Spofec è più larga di 10 centimetri nella parte anteriore e 12 centimetri in quella posteriore, grazie ai parafanghi allargati che si integrano bene con nuovi pannelli e paraurti, sia davanti che dietro.

Fotogallery: Rolls-Royce Cullinan by Spofec

Nella zona posteriore, Spofec ha aggiunto uno spoiler-lip e un diffusore sportivo, e anche davanti c'è una lama spoiler funzionale, ma la vera chicca sono i cerchioni forgiati da 24 pollici che il tuner ha sviluppato con Vossen. Questa grandezza permette di riempire bene i passaruota, anche con una gomma a spalla ribassata da 40 millimetri.

Anche il sistema di scarico è stato modificato, con un nuovo complesso in acciaio inossidabile, che volendo è disponibile anche con valvole di scarico attive per "giocare col sonoro".

Insomma, con questo kit il look è molto più aggressivo, e il che è più che azzeccato se si pensa al motore con 100 CV in più della più estrema delle versioni ufficiali Rolls-Royce. E anche se il peso del SUV lo costringe a un massimo di 250 km/h, questa aggressività extra lo fa sembrare più veloce.