Nel Guizhou, tra gli altissimi cavalcavia, spunta una incredibile rotonda necessaria per imboccare uno svincolo

Quasi 10.000 km all'anno: ecco il tasso di crescita delle autostrade cinesi. Un boom che ha portato il totale a ben 150.000 km, valore record considerando anche che tra i 27 Stati membri dell'Unione Europea si arriva a poco più di 73.000 km, mentre gli USA si fermano a 95.000 km.

Decine e decine di migliaia di chilometri di asfalto ad attraversare scenari differenti tra di loro, dalle pianure a paesaggi montani con panorami mozzafiato e altezze vertiginose, che hanno portato alla nascita di alcuni tra i più alti cavalcavia al mondo. E anche allo svincolo autostradale più strano mai visto.

Si può fare

Il video che vedete qua sotto è stato ripreso nella provincia del Guizhou (sud ovest della Cina) e mostra quello che all'apparenza è uno svinocolo, mentre in realtà si tratta di una sorta di rotonda sopraelevata per fare inversione di marcia in autostrada. Qualcosa che non si era mai visto prima.

La sua nascita non si deve al voler creare qualcosa di unico e scenografico, ma per permettere agli automobilisti che viaggiano sulla carreggiata esterna di imboccare l'uscita per Houhau, accessibile unicamente sull'altro lato dell'autostrada.

Una soluzione ingegneristica spettacolare e raffinata che ovvia così ai problemi dovuti alla conformazione del terreno, che rende impossibile creare uno svincolo su entrambe le carreggiate.

Autostrada dei record

Denominata "rotonda ad alta velocità" (anche se il limite imposto è di 40 km/h), non è la sola attrazione presente su quel tratto di autostrada. Percorrendola infatti si arriva sul Ponte del Beipanjiang, semplicemente il ponte più alto del mondo grazie ai suoi 565 metri.