Conoscete le Donkervoort? Sono delle auto sportive e ultraleggere prodotte artigianalmente nei Paesi Bassi da oltre quarant'anni puntando su essenzialità, potenza e leggerezza, i principi che Colin Chapman aveva infuso nella sua leggendaria Lotus Seven.

La premessa è d'obbligo per poter apprezzare al meglio l'appena presentata Donkervoort D8 GTO Individual Series, l'edizione finale delle "GTO" olandesi dedicata a chi vuole il massimo di potenza e personalizzazione. In pratica gli unici limiti alle possibilità di individualizzare l'auto sono la fantasia del cliente, che può contare sul motore 2.5 cinque cilindri turbo ABT Sportsline da 435 CV, e i regolamenti europei di omologazione stradale.

Il prezzo base, tasse escluse, è di 162.900 euro, cifra che con l'IVA italiana tocca i 198.738 euro.

435 CV dal 5 cilindri Audi elaborato con ABT

Prima di descrivere le quasi infinite possibilità di personalizzazione riservate a questa Donkervoort D8 GTO Individual Series che risulta più potente, veloce e scattante delle precedenti D8 GTO è però il caso di soffermarsi sulla parte meccanica che tanto affascina i clienti del marchio olandese. Per la prima volta il motore 2.5 TFSI di origini Audi è stato rielaborato in collaborazione col tuner tedesco ABT Sportsline.

Donkervoort D8 GTO Individual Series

In pratica i tecnici delle due aziende hanno tirato fuori il massimo dallo storico cinque cilindri turbo tedesco, facendo salire la potenza a 435 CV a 6.430-7.000 giri/min e la coppia massima toccare i 570 Nm nell'ampio intervallo 1.750-6.350 giri/min. L'elaborazione del motore ha incluso modifiche alla parte "hardware" e al software della centralina, oltre all'adozione di intercooler maggiorato e nuovi iniettori. L'intervento non ha comportanto un aumento di consumi ed emissioni, a quota 8 l/100 km di benzina e 191 g/km di CO2.

Grazie a un peso di appena 680 kg (rapporto peso/potenza di 1,5 kg/CV) e al cambio manuale Tremec a 5 marce e corsa corta, la D8 GTO Individual Series tocca i 286 km/h, va da 0 a 100 km/h in 2,6 secondi e raggiunge i 200 km/h da fermo in 7,6 secondi.

Versione base da configurare a piacere

Rispetto alle altre D8 GTO, la Individual Series si distingue per un look di carrozzeria più semplice e pulito, grazie all'asportazione di numerosi flap, prese d'aria e sfiati visti in precedenza. Anche il marchio Donkervoort è stato spostato dal musetto superiore al centro della calandra.

Donkervoort D8 GTO Individual Series
Donkervoort D8 GTO Individual Series

Invece di offrire pacchetti già pronti di accessori, la "individual Series" è offerta al cliente come modello base da configurare a piacere, compresa la forma dei sedili, i rivestimenti, le finiture interne ed esterne, il volante con o senza servosterzo, la copertura dell'abitacolo o il livello di insonorizzazione, a seconda che la si voglia usare più in pista o su strada.

Si può avere anche non verniciata o con i cerchi in carbonio

Chi vuole il massimo del comfort può chiedere anche sedili riscaldati, climatizzatore e telecamera di retromarcia, oltre a colori su campione, carrozzeria non verniciata, tinta multicolore o qualsiasi altra stranezza il cliente abbia in mente. Anche le ruote in fibra di carbonio fanno parte della lista delle opzioni che include poi un cambio sequenziale a sei marce e settaggi personalizzati per sospensioni, freni, telemetria e dettagli della JD70 R.

Donkervoort D8 GTO Individual Series

Non mancano neppure le proposte di Donkervoort per ottenere un set di valige personalizzato, abbigliamento su misrua firmato dal costruttore olandese, casco e tuta da corsa. Per farsi un'idea di quello che si può fare con la Donkervoort D8 GTO Individual Series basta osservare attentamente la vettura di lancio che spicca anche nella brochure allegata qui sotto.

"D8 GTO Individual Series", la brochure completa in PDF (Inglese)  

Fotogallery: Donkervoort D8 GTO Individual Series