Toyota starebbe preparando il ritorno della MR2 in grande stile. L’indiscrezione è di quelle che non ci si aspetta, soprattutto in un momento in cui tantissimi costruttori preferiscono puntare su SUV e su segmenti decisamente più popolari delle sportive a motore centrale.

Eppure, la Casa giapponese sta prendendo in considerazione l’idea di affiancare un terzo modello ad alte prestazioni a GR 86 e Supra.

L’ibrida del futuro che s’ispira ad un vecchio concept

I rumors arrivano dalla testata giapponese Spyder7 e devono essere presi logicamente con le pinze. In questa fase non c’è ancora nessun dettaglio o conferma ufficiale, ma gli appassionati di sportive del Sol Levante potrebbero iniziare a sognare.

Toyota Alessandro Volta concept (2004)
Toyota Alessandro Volta concept (2004)

Il sito parla di un modello con alimentazione ibrida plug-in spinto da un motore posizionato centralmente da 2,8 o 3 litri V6 abbinato ad un’unità elettrica. In totale, la MR2 potrebbe produrre 350 o 400 CV.

A livello estetico, la nuova Toyota potrebbe avvicinarsi allo stile del concept Alessandro Volta mostrato al Salone di Ginevra del 2004.

Top di gamma da più di 50 mila euro

Per lo sviluppo, Toyota starebbe ricercato una collaborazione con un altro marchio come fatto con Subaru per la GR 86 e con BMW con la Supra. La Casa avrebbe iniziato a parlarne con Porsche e Lotus, ma è difficile dire a che punto siano le trattative.

Spyder7 ipotizza un prezzo intorno ai 50 mila euro o forse superiore a quello da circa 56 mila euro della Supra. Il debutto della quarta generazione della MR2 (venduta anche in Italia tra il 1984 e il 2007) potrebbe avvenire nel 2024.

C’è anche da dire che nel 2020 Matt Harrison, il vicepresidente alle vendite di Toyota Europa, aveva sottolineato che il ritorno della MR2 non era una priorità per la Casa. Tuttavia, pare che in poco più di un anno i progetti siano già cambiati.

Fotogallery: Foto - Toyota Alessandro Volta concept (2004)