MG, storico marchio inglese ora di proprietà di SAIC Motors, presenta la MG4, crossover elettrico che si va ad aggiungere alla gamma di modelli con cui la Casa è tornata in Europa dopo un periodo di pausa.

L’auto, esclusivamente a zero emissioni, è lunga 4,29 metri, larga 1,84 e alta 1,5 metri; si caratterizza per un aspetto abbastanza sportiveggiante, con carrozzeria dalle linee filanti e tetto rastremato che, in certi dettagli, ricorda un altro modello attualmente in vendita: la MG Marvel R, che però si piazza un gradino sopra per dimensioni e prezzo. Partiamo proprio da quest’ultimo: la MG4 sarà venduta in Italia con un listino che parte da 29.990 euro (per l'allestimento base Standard che si distingue per dotazione e schema propulsivo dal resto della gamma).

Al lancio sono disponibili anche la MG4 Comfort e la Luxury. Più avanti arriveranno infine due nuove versioni: una integrale dotata di un secondo motore all'anteriore e una sportiva con potenza intorno ai 400 CV.

Due batterie e tre autonomie

Il nuovo modello del brand britannico si presenta a listino con una gamma articolata. Prima di tutto, gli allestimenti sono tre (come detto: Standard, Comfort e Luxury). La MG4 Standard monta una batteria litio ferro fosfato da 51 kWh, mentre le Comfort e le Luxury hanno un accumulatore da 64 kWh con chimica nichel-manganese cobalto. Entrambe composte da 6 moduli e 104 celle, alimentano un motore elettrico che sulla Standard sprigiona 170 CV, mentre sulle altre due arriva a 204 CV. Per tutte, la coppia è di 250 Nm e la velocità massima limitata a 160 km/h.

MG4 Electric

Per quanto riguarda l’accelerazione, poche sono le differenze tra le varie versioni, con la Standard che stranamente nello 0-100 impiega 7”7 e le Comfort e le Luxury che, pur più potenti, impiegano 7”9, probabilmente per il maggior peso (1.655 kg contro 1.685 kg).

MG4 Electric

Dove si perde in scatto si guadagna in percorrenza. La MG4 Standard dichiara, infatti, 350 km di autonomia (WLTP), la Standard arriva a 450 km, mentre la Luxury si ferma a 435 km. In base alla batteria cambiano anche le velocità di ricarica. Sulla Standard si arriva a 6,6 kW in corrente alternata e a 117 kW in corrente continua, sulle altre due invece la potenza in AC aumenta a 11 kW e quella in DC a 135 kW.

MG4

Si frena “by wire”

Per quanto riguarda l’architettura, la MG4 nasce su una piattaforma progettata da zero per sole auto elettriche. Ha batteria posta sotto il pianale (con i suoi 11 centimetri di altezza è la più sottile del mercato, insieme a quella della Renault Megane E-Tech Electric), motore al posteriore (come la trazione) e una distribuzione dei pesi 50:50.

Per quanto riguarda le sospensioni, la MG4 si affida al collaudato schema con MacPherson all’anteriore e multilink a 5 bracci al posteriore. Dotata di servosterzo elettrico di origine Bosch, è la prima vettura ad utilizzare un freno di tipo by wire, senza collegamento fisico tra pedale e pinze.

Dal punto di vista della dinamica, la MG4 permette di scegliere tra 3 programmi di guida – Light, Standard e Sports – che permettono di impostare un temperamento più votato all’efficienza o alle prestazioni in base alle esigenze. Sul nuovo crossover del brand c’è anche la regolazione della frenata rigenerativa.

MG4 Electric

Tanto di serie

Con un generoso passo di 2,705 metri, la compatta MG promette una buona abitabilità per cinque persone e un bagagliaio capiente, con volume di carico di 363 litri che diventano 1.177 se si abbatte la seconda fila di sedili. Spazio a parte, con la MG4 la Casa punta a conquistare clienti facendo leva su una buona dotazione di serie.

Capitolo l’intrattenimento: l’auto è dotata di un sistema di infotainment MG iSmart comandato da un touchscreen centrale da 10”25 che ben si accoppia con il display da 7” posto dietro il volante - entrambi a sbalzo - e dedicato alla strumentazione digitale.

MG4

Sicurezza in linea con la concorrenza

Parlando di sicurezza, invece, l’auto ha, sin dall’allestimento di partenza, cruise control adattivo, avviso di collisione frontale con frenata automatica d’emergenza e avviso di superamento della corsia.

A questo si aggiungono accensione automatica dei fari e Speed Assist System abbinato al riconoscimento della segnaletica stradale. Sulla versione Luxury, infine, ci sono anche il Blind Spot Detection, mantenimento attivo della carreggiata, telecamere a 360 gradi e Rear Cross Trafic Alert.

Fotogallery: MG4 Electric