Può sembrare quasi contraddittorio che mentre il mondo si sposta a grandi passi verso l'elettrico qua e là vengano ancora aperte e ampliate fabbriche di motori "tradizionali", invece è così. Mentre si preparano alla transizione, infatti, le Case non smettono di cercare di crescere nei mercati emergenti, specie considerando che non in tutti gli angoli del globo il cambiamento avverrà alla stessa velocità.

Per Mazda è così, e non dipende soltanto dalla filosofia spesso controcorrente della Casa di Hiroshima, che lancia un 6 cilindri diesel nel momento in cui il grosso dei costruttori dismettono il gasolio, e lo dimostra la crescita dell'impianto tailandese di Chonburi, che serve le fabbriche di tutto il mondo iniziando da quelle della promettente area del sud-est asiatico.

Raddoppiato in 10 anni

L'impianto Mazda Powertrain Manufacturing Thailand nel comprensorio della città-distretto di Si Racha, nella provincia di Chonburi, viene edificato tra il 2013, quando viene fondata la società controllata da Mazda, e il 2014, mentre l'effettiva inaugurazione avviene gennaio 2015, quando inizia la produzione delle unità Skyacrtiv Drive seguite dai motori diesel 1.5 e benzina 1.3 destinati ai modelli di segmento B come la Mazda2.

fabbriche-40 Vedi tutte le notizie su Fabbriche 4.0

Pochi anni dopo, nel 2018, la Casa annuncia un investimento di 22,1 miliardi di yen (pari a circa 162 milioni di euro) per erigere un nuovo complesso e incrementare la produzione di motori da 30.000 fino a 100.000 unità l'anno.

La fabbrica di motori Mazda di Chonburi

L'area di assemblaggio motori

La fabbrica di motori Mazda di Chonburi
La fabbrica di motori Mazda di Chonburi

A seguito di questo, tra il 2019 e il 2020 l'impianto allarga la sua specializzazione al benzina Skyactiv-G da due litri, che viene fornito anche per i modelli compatti e medi e alimenta in modo particolare le fabbriche Mazda collocate nella stessa Thailandia, in Malesia e in Vietnam che secondo il piano di globalizzazione non servono soltanto la loro regione del continente asiatico.

La fabbrica di motori Mazda di Chonburi

La fabbrica di motori Mazda di Chonburi

Lo stabilimento occupa complessivamente un'area di 200.000 metri quadri nei quali sin dall'inizio era già inclusa l'area destinata all'ampliamento del 2018. La sua caratteristica peculiare è l'architettura della zona di produzione, che ha pianta quadrata con 220 metri di lato e concentra la sala macchine in un tunnel soppalcato, garantendo grande flessibilità.

La fabbrica di motori Mazda di Chonburi

Vista della facciata anteriore della fabbrica di motori Mazda di Chonburi

Questo particolare design consente di risparmiare energia ed è affiancato da una serie di soluzioni per ridurre l'impatto ambientale, tra cui un sistema di ventilazione in grado di filtrare le particelle d'olio e un ampio ricorso all'areazione e all'illuminazione naturali.

Il progetto è stato sviluppato per sfruttare al meglio il clima tailandese: il blocco degli uffici ha grondaie profonde e colonnati che creano una sorta di corridoio esterno coperto e l ostile riprende quello degli edifici tradizionali locali, riducendo l'esposizione al sole e alla pioggia e favorendo la circolazione di aria fresca.

La scheda di Chonburi

Inaugurazione 2015
Proprietà Mazda Powertrain Manufacturing Thailand
Collocazione Si Racha, provincia di Chonburi, Thailandia
Superficie complessiva 200.000 metri quadri
Dipendenti impiegati n.d.
Capacità produttiva Circa 100.000 motori e trasmisisoni l'anno
Altre attività

-

Modelli attualmente prodotti Skyactiv-G 1.3 e 2.0 e Skyactiv-D 1.5

Fotogallery: La fabbrica di motori Mazda di Chonburi