È il momento di un primo rinnovamento per la Hyundai Bayon. Il crossover di segmento B si aggiorna nell’estetica e nella dotazione e si avvicina ulteriormente allo stile di "famiglia" dei modelli più recenti della gamma coreana.

Disponibile nelle prossime settimane in tute le concessionarie, la Bayon restyling conferma tutte le motorizzazioni esistenti, tra cui la mild hybrid a benzina e quella a GPL.

Le novità della carrozzeria

Le novità della Bayon partono dagli esterni, con paraurti riprogettati e la firma luminosa Seamless Horizon che unisce i fari LED anteriori come sulla nuova Kona. In generale, il look è più spigoloso, anche grazie a una griglia interamente ridisegnata dall’aspetto più sportivo.

Hyundai Bayon restyling

Hyundai Bayon restyling

Hyundai Bayon restyling

Hyundai Bayon restyling, il tre quarti posteriore

Sul restyling fanno il lor debutto dei nuovi cerchi da 16" e 17", mentre nel posteriore sono confermati i caratteristici gruppi ottici a forma di freccia. Nove le tinte disponibili, tra cui le nuove Lumen Grey Pearl, Meta Blue Pearl, Lucid Lime Metallic e Vibrant Blue Pearl, abbinabili al tetto a contrasto in Phantom Black.

I nuovi interni e i motori

La dotazione tecnologica di bordo della Bayon è stata rivista con l’introduzione degli aggiornamenti delle mappe over-the-air. Le luci interne sono ora tutte a LED, mentre le luci d’ambiente multicolore creano un ambiente ancora più vivace.

Hyundai Bayon restyling

Hyundai Bayon restyling, gli interni

Per quanto riguarda gli assistenti alla guida, sulla Bayon restyling si trovano Lane Following Assist che mantiene il veicolo al centro della corsia, il Forward Collision-Avoidance Assist che, se necessario, aziona i freni evitando collisioni con auto, pedoni e ciclisti e il cruise control basato sui dati del navigatore.

Presenti anche il sistema di avviso dell’angolo cieco e l’avviso di attenzione del conducente.

Come detto, la Hyundai continuerà a essere disponibile in tre motorizzazioni. L’entry level è rappresentata dalla 1.2 da 82 CV a GPL, a cui si aggiunge la 1.2 da 84 CV a benzina non elettrificata. Il top di gamma è la 1.0 turbo mild hybrid a benzina da 100 CV.

La Casa non parla di prezzi, ma è lecito attendersi un leggero aumento rispetto ai circa 21.000 euro attuali della Xtech a GPL.

Fotogallery: Hyundai Bayon restyling 2024