I software e i servizi connessi stanno aumentando i ricavi delle case auto. Dal 2021 ad oggi Stellantis ha registrato un incremento di 2,5 volte e il numero di abbonati a livello globale ha raggiunto i 5 milioni. La strategia software del Gruppo è sempre più importante e mira a generare circa 20 miliardi di euro di ricavi annuali incrementali entro la fine del decennio.

Per questo Stellantis sta potenziando l’esperienza di mobilità dei clienti privati e professionali dei suoi 14 brand a ritmo serrato, come confermato oggi durante l'Investor Day 2024 quando ha presentato in anteprima i prodotti software rivolti ai clienti B2C e B2B.

Auto sempre più connesse e intelligenti

Nel 2023 Stellantis ha consegnato più di 94 milioni di aggiornamenti over-the-air (OTA), ampliando e migliorando le funzionalità nei veicoli esistenti. Questi risultati gettano le basi per il prossimo capitolo di crescita del software in Stellantis, tra cui il Virtual Engineering Workbench, sviluppato internamente e con un gruppo di partner strategici.

“In poco più di due anni abbiamo compiuto un passaggio decisivo dalla mentalità tradizionale del settore automobilistico verso un modo di operare molto più simile a quello di una startup, focalizzando l’attenzione sulla velocità e sullo sviluppo delle nostre capacità di creazione del software - ha detto Yves Bonnefont, Chief Software Officer di Stellantis - . Ora faremo il passo successivo e inizieremo a espandere quest’area, in particolare con la disponibilità tecnica per l’integrazione delle nostre piattaforme tecnologiche STLA Brain, STLA SmartCockpit e STLA AutoDrive, basate sull’intelligenza artificiale".

Le piattaforme tecnologiche di Stellantis

Le piattaforme tecnologiche di Stellantis sono tre e arriveranno dal 2025:

  • STLA Brain: l’architettura di base offre l’elaborazione centralizzata, completo accesso over-the-air a sensori e attuatori. La disponibilità tecnologica è prevista entro la fine di quest’anno, con integrazione nei veicoli dal 2025.
  • STLA SmartCockpit: la piattaforma inaugura una nuova generazione di personalizzazioni e capacità connesse, alimentate da tecnologie di apprendimento automatico e di intelligenza artificiale (IA), che offrono agli utenti un’integrazione trasparente con la loro vita digitale. L’elemento chiave è un profilo personale digitale che conosce le preferenze dell’utente e lo segue tra i veicoli dei brand Stellantis.
  • STLA AutoDrive: il sistema sfrutta le capacità di STLA Brain e STLA SmartCockpit per fornire tecnologie ADAS utili e continuamente aggiornate. La strategia include ADAS leader del settore che forniscono ai conducenti sia la mobilità “hands-off/eyes-off”, cioè la possibilità di guidare staccando le mani dal volante e gli occhi dalla strada, sia un ritorno alla modalità limitata “hands-off/eyes-on”, senza mani al volante ma con lo sguardo sulla strada (Livello 2+), nello stesso sistema.

Stellantis sta sviluppando servizi connessi anche per le flotte. Le funzionalità attualmente disponibili in varie regioni del mondo comprendono:

  • e-ROUTES: disponibile in Europa ed estesa a livello globale entro la fine di quest’anno, è progettata per i veicoli elettrici. Permette di pianificare percorsi per smartphone integrando i dati del veicolo in tempo reale. Le fermate di ricarica vengono adattate alle preferenze del conducente, comprese le opzioni di pagamento e il livello minimo della batteria.
  • Assistente virtuale potenziato da ChatGPT: disponibile in 20 paesi europei entro la fine del 2024.
  • AppMarket: in Nord America, AppMarket è un hub centrale per la connettività che integra servizi ed esperienze aggiornati regolarmente, con la possibilità di acquistare abbonamenti dal veicolo.
  • Free2move Connect Fleet: questa piattaforma di gestione della flotta collega il fleet manager con i suoi veicoli offrendogli una visibilità in tempo reale. In caso di furto, un localizzatore facilita il recupero del veicolo.
  • MyTasks: i gestori delle flotte ricevono aggiornamenti automatici quando le attività vengono completate o quando vengono ritardate e riprogrammate, in modo che tutte le parti possano gestire lo stato di avanzamento.