Linea personale e tanto spazio a bordo, peccato per il rumore di rotolamento che compromette un po' il comfort

Chiamata a prendere il posto della Meriva nella gamma Opel, la Crossland X è un crossover compatto lungo 4 metri e 21 che condivide la piattaforma con la Peugeot 2008, con la Citroen C4 Cactus (appena rinnovata) e con la nuova Citroen C3 AirCross. Ed è proprio con queste che va a scontrarsi nel segmento più combattuto del momento, quello delle B-SUV.


Pregi e difetti


Ricercata ma senza eccessi, la linea della Crossland X è equilibrata, con cromature e qualche dettaglio stilistico che strizza l'occhio alle Opel più nuove. Dentro l'impostazione è più classica ma non per questo poco moderna, con lo schermo da 7” touch nella parte alta della plancia. Lo spazio non manca, né per i passeggeri anteriori né per quelli posteriori, e tantomeno per i bagagli visto che il vano, con i suoi 410 litri di capacità minima, è al vertice della categoria. La praticità aumenta ulteriormente se si opta per sedili scorrevoli e abbattibili. Peccato che l'imboccatura degli sportelli non è ampia, così come l'angolo di apertura, e quando si tratta di montare un seggiolino dietro si fa un po' di fatica. Il 1.6 diesel da 120 CV della nostra prova, abbinato ad un cambio manuale a sei marce, si dimostra un po' “sonnacchioso” e poco reattivo sotto i 1.500 giri, perciò in città si usa molto il cambio e, in generale, sarebbe stata meglio una trasmissione automatica, che però al momento non è disponibile. Per il resto, la Crossland X se la cava sempre bene, anche a pieno carico, e il comfort di marcia è di buon livello. A velocità autostradali, però, il rumore di rotolamento delle gomme è piuttosto marcato e obbliga ad alzare la voce per parlare con gli altri passeggeri.


Quanto costa


Il listino parte da 16.950 euro per la versione a benzina 1.2 nell'allestimento base che si chiama, semplicemente Crossland X. L'esemplare della nostra prova, con il 1.6 diesel e l'allestimento Innovation che, tra le altre cose, comprende i cerchi in lega da 16”, il bracciolo centrale, il clima automatico bizona e la radio IntelliLink con comandi al volante, 6 altoparlanti e compatibilità con gli smartphone, parte da 23.450 euro e raggiunge i 27.575 euro con tutti gli optional di cui è dotata. Per avere i sensori di parcheggio ant/post con telecamera a 360° e i fari full LED di serie, però, bisogna scegliere il top di gamma Ultimate, altrimenti costano rispettivamente 450 e 850 euro. Il Versatility Pack, con sedili posteriori scorrevoli e regolabili nell'inclinazione, botola centrale e poggiatesta per il quinto passeggero, è optional su tutte le versioni a 350 euro. L'head up display costa invece 400 euro.

Opel Crossland X: origine francese, identità teutonica