Seat Leon, ora è anche high-tech

Con un 2016 nel quale si appresta a registrare il miglior fatturato di sempre, la Seat continua il suo percorso di ampliamento e aggiornamento della gamma. Dopo la SUV Ateca, in attesa della nuova Ibiza e della crossover Arona che arriveranno l'anno prossimo, la Casa spagnola presenta la rinnovata Leon. Un modello che viene aggiornato nel look, nelle dotazioni e debutta con un nuovo 1.6 turbodiesel da 115 CV per cercare di conquistare una quota di mercato maggiore nell'affollato segmento C (quello delle berline compatte), dove la "cugina" Volkswagen Golf la fa da padrona. Per vedere la Seat Leon dietro le vetrine delle concessionarie bisognerà aspettare febbraio 2017, ma l'auto è già ordinabile nelle versioni a 5 porte e famigliare ST: la più sportiva 3 porte, che in casa Seat chiamano SC, arriverà nel corso dell'anno prossimo insieme alla nuova Cupra da 300 cv.


Come è fatta


Se la Golf resta il punto di riferimento di questa fascia di mercato, mai come oggi la Seat Leon può essere considerata una valida alternativa. Le modifiche apportate all'estetica, principalmente nel frontale con una nuova mascherina, paraurti ridisegnati e fari full led (stessa tecnologia anche per i fanali), danno alla Leon un aspetto più personale. Specialmente se si sceglie una delle tre nuove tinte per la carrozzeria: rosso Desire, Blu Mystery e Violetto Boheme. Le migliorie introdotte in abitacolo aumentano invece la sensazione di qualità ...