Skoda Kodiaq RS, 7 posti a tutta velocità

Il suo biglietto da visita si chiama record al Nurburgring: 9’29”84. Eppure, la Skoda Kodiaq RS, e la conferma l’ho avuta in occasione del lancio in anteprima internazionale, è tutto fuorché una macchina estrema.

Del resto, il primato è stato ottenuto in una cerchia davvero ristretta di rivali: i SUV a 7 posti; si è dunque trattato di un modo molto… Simply Clever di far parlare della macchina, che conferma in tutto e per tutto i punti di forza di ogni Skoda.

Com’è fuori

Esteticamente, gli elementi di differenziazione rispetto al resto della gamma sono soprattutto i cerchi da 20” con design specifico, i paraurti anteriore e posteriore dedicati e il nuovo logo vRS. Il tutto, impreziosito dai dettagli in nero lucido.

Dal mio punto di vista, la RS è la Kodiaq più riuscita: le personalizzazioni in chiave sportiva non sono eccessive e, anzi, i cerchi da 20” si sposano molto bene con le dimensioni XL della carrozzeria.

Test drive Skoda Kodiaq RS

Com’è dentro

In pratica, un monolocale su ruote. Lo spazio sulle prime due file di sedili è tra i più grandi in assoluto fra le auto in listino, al punto che 5 adulti ben oltre l’altezza media possono viaggiare senza problemi.

Quanto ai due in terza fila, qualche compromesso in più va messo in conto, ma una Kodiaq non fa rimpiangere troppo le care, vecchie monovolume: fatta qualche contorsione - inevitabile, in assenza della porta scorrevole - per prendere posto, i cm non mancano. Il “limite”, diciamo così, è il metro e 80 di altezza; oltre, le ginocchia urtan...