A volte le auto usate sono talmente belle e ancora attuali che è facile confondersi, scopriamo come e perché

Sapreste riconoscere un'auto nuova da una usata? Non una vettura luccicante ancora da targare e una polverosa sul piazzale, ma proprio un modello tutto nuovo rispetto a un altro già presente sul mercato. Probabilmente se siete dei “petrolhead” nessuno sarà in grado di ingannarvi, ma a volte basta una confezione scintillante per confondere le idee, soprattutto se il prodotto alla base è di quelli giusti. Così alla BMW hanno pensato un'iniziativa “alternativa” per accompagnare il lancio di un nuovo modello, un avvenimento che ovviamente fa salire l'attenzione nei confronti del marchio bavarese. Nei giorni antecedenti al Salone di Parigi, dove la Casa dell'Elica ha presentato molte novità una BMW misteriosa ha circolato per le strade di Milano, vestita di una pellicola optical come quelle che si usano solitamente per i prototipi.

Sotto mentite spoglie

Questo wrap ha incuriosito molte persone ma soprattutto alcuni influencer del settore che l'hanno fotografata e rilanciata sui social. Lo stesso hanno fatto alcuni appassionati sui forum e sulle pagine Facebook dedicate a BMW, cercando di capire di che vettura si trattasse. A questo punto, alcuni video teaser di questa misteriosa bavarese sono stati diffusi dalla filiale italiana di BMW, alzando ancora di più il livello di curiosità.

Infine è arrivato il grande giorno, quando la nuova auto è stata svelata, scoprendo che alla fine non era altro che l'attuale Serie 4, con grande stupore di tutto gli appassionati. Ma come è possibile che basti una pellicola optical e qualche altro trucco di comunicazione per far passare un'auto per un'altra? Bé, sicuramente serve un'ottima base, come ha dimostrato l'attuale generazione della Serie 4, che nonostante sia sul mercato da qualche anno, evidentemente mantiene intatto tutto il suo appeal.

Mantenersi giovani

In effetti, solitamente le auto BMW, grazie alle loro ottime qualità intrinseche, rimangono moderne e competitive per diversi anni dopo la loro uscita, e questa iniziativa lo ha dimostrato senza ombra di dubbio. Se è vero che i nuovi modelli mettono molto spesso in secondo piano le auto in vendita oppure già acquistate, è anche vero che molto spesso queste hanno caratteristiche ancora invidiabili.

Questo discorso è ancora più valido quando si parla di BMW, soprattutto dopo i controlli accurati effettuati dai tecnici della Casa tedesca. Questa serie di verifiche permette alle BMW usate di entrare nel programma Premium Selection, che rappresenta una porta di accesso alternativa al mondo dei prodotti dell'Elica. Le BMW Premium Selection, infatti, sono garantite 24 mesi senza limiti di chilometraggio, proprio come le BMW nuove.

Fino a 10 anni

Ogni auto usata fino a 10 anni di anzianità, può quindi entrare a far parte del programma, ovviamente se rispetta un dettagliato processo di verifica e ricondizionamento di tutte le parti meccaniche, elettroniche, estetiche e dinamiche. Tra le Premium Selection si possono trovare anche le BMW ibride, ibride plug-in ed elettriche, che hanno la stessa copertura per tutte le parti elettriche, del sistema ibrido e dei moduli batteria.

Anche il processo di consegna è stato rivisitato e oltre alla certificazione del chilometraggio, prevede l'esenzione dalla manutenzione per un periodo definito e anche dall’eventuale processo di revisione per i 12 mesi successivi alla consegna. Ovviamente tutto questo è subordinato alla regolare manutenzione della propria vettura secondo le indicazioni prescritte da BMW. Infine, fanno parte del pacchetto pure il servizio di assistenza stradale, che prevede tutta una serie di servizi aggiuntivi a tutela del cliente come l'auto sostitutiva, copertura spese permanenza in albergo o rientro.