Molte volte quando dobbiamo scegliere la nuova auto da acquistare il uno dei pensieri si sofferma sui costi di gestione futuri. Oltre a quelli fissi dati da assicurazione, bollo, revisione e carburante, ce n’è uno in particolare che non è obbligatorio ma che una volta all’anno va ad incidere sul mantenimento della nostra auto. Stiamo parlando del tagliando.

Si tratta di un vero e proprio check up della vettura da effettuare dopo un certo numero di chilometri o un arco di tempo che, nonostante nella maggior parte dei casi non sia obbligatorio se non ai fini di mantenere valida la garanzia presso la Casa madre, risulta fondamentale per preservarne la sua funzionalità in termini di sicurezza, performance e durata.

Visti i costi sempre più elevati abbiamo deciso di fare una lista degli interventi più semplici che possono essere effettuati anche a casa in un tagliando auto fai da te, prendendo alcune precauzioni come posizionare la vettura in un terreno piano e con freno a mano tirato, in modo da non ricorrere in spiacevoli incidenti.

1 - Cambio olio

Uno dei primi interventi che si possono effettuare a casa è il cambio dell’olio che va effettuato in linea generale ogni 15.000/25.000 km. In questo caso il primo passo è quello di controllare nel libretto di uso e manutenzione della nostra auto qual è il tipo di olio giusto e quanti litri ne servono.

Una volta che abbiamo reperito tutto il materiale necessario e dopo aver posizionato la macchina a motore freddo e su terreno in piano, inserendo il freno di stazionamento, possiamo procedere in due modi: svitare il tappo di spurgo presente sotto la coppa dell’olio, lasciando defluire tutto il liquido in una bacinella o utilizzare un aspiratore di liquidi inserendo l’apposito tubo al posto dell’astina di controllo olio nel vano motore. A questo punto possiamo versare i litri di olio necessari svitando il tappo sopra al motore.

2 - Sostituzione filtri

Olio, aria e abitacolo. Questi sono i tre filtri che possono essere sostituti a casa senza particolari difficoltà. I più smanettoni, invece, possono pensare di cambiare anche il filtro del carburante che, nella maggior parte dei casi, si trova all’altezza del sedile anteriore lato conducente.

Partendo con quello dell’olio, dopo averne individuato la posizione e dopo averlo svitato, l’unica raccomandazione è quella di bagnare le guarnizioni del filtro nuovo con un po’ d’olio.

Per quanto riguarda quello dell’aria e quello dell’abitacolo, una volta identificate le scatole che li contengono non basta che aprire il coperchio (solitamente chiuso ad incastro o con gancetti) e sostituire il filtro.

3 - Controllo generale

Come ultimo intervento da fare, non meno importante, c'è l’ispezione generale della nostra auto. Ci sono tanti componenti, infatti, che possono essere controllati in maniera semplice e rapida, prevenendo possibili rotture e mantenendo in buono stato la nostra vetture.

Tra i controlli che possiamo effettuare ci sono quello dei livello dei liquidi (tergicristalli, radiatore), pressione degli pneumatici, le spazzole dei tergicristalli, le cinghie di distribuzione e servizi e i fari per avere sempre una perfetta un’ottima illuminazione in condizioni di scarsa visibilità.