Nuova Kia Ceed, coreana d’Europa

Tra po’ e Po ci sono differenze abissali: la prima parola infatti indica una quantità, la seconda il fiume più lungo d’Italia. Capite bene quindi come un semplice accento possa davvero cambiare le cose. Cambiarle come cambiata è la nuova Kia Ceed che perde l’apostrofo e guadagna tante novità, per rimanere a galla in un segmento che da solo vale il 22% del mercato europeo e che resiste imperterrito all’avanzata di SUV e crossover.

Com’è

Se la precedente generazione della Kia Ceed faceva delle rotondità la propria cifra stilistica, ora alle linee sinuose si affiancano particolari più netti, a sottolineare la vocazione più sportiva della compatta coreana. C’è da dire però che la linea di cintura parallela al terreno, se da una parte aiuta a “schiacciarla” maggiormente a terra, dall’altra parte rende meno dinamico l’aspetto della fiancata. Ben riuscito invece il frontale, con la classica mascherina Tiger Nose a dominare la scena e le luci anteriori che riprendono gli ice cube che caratterizzavano lo sguardo delle versioni più sportive della Cee’d. La nuova generazione varia anche nelle misure, con 2 cm in più nella coda e in larghezza e 2 in meno nel muso e in altezza. Il tutto mantenendo lo stesso passo della generazione precedente: 2,65 metri. Così si ha più spazio per i passeggeri posteriori, sia per le gambe sia per le spalle, così come per i bagagli. Il vano di carico infatti aumenta e arriva ora a 395 litri di capienza, con un disegno regolare un comodo doppio fondo. All’in...