Il 2 cilindri turbo da 85 CV si può ora avere con il cambio robotizzato. E addio al pedale della frizione

Al giorno d'oggi non puoi considerarti una perfetta cittadina se non permetti al piede sinistro di "riposare". E siccome sempre più automobilisti opteranno per il cambio automatico anche sulle auto piccole, la nuova Fiat Panda debutta al Salone di Ginevra (8-18 marzo) con il cambio robotizzato Dualogic, abbinato al motore 2 cilindri turbo Twinair da 85 CV (di cui potete vedere la nostre video impressioni di guida). Sotto i riflettori dell'importante rassegna svizzera, la Panda adotta per la prima volta sul nuovo modello) la soluzione del divanetto posteriore scorrevole, utile per incrementare lo spazio per passeggeri o bagagli, a seconda delle esigenze.

AUTOMATICO PER CONSUMARE MENO

Il motore bicilindrico della nuova Fiat Panda beneficia dunque del noto cambio manuale robotizzato a singola frizione della Casa, nato nella divisione motori e trasmissioni FPT (FiatPowerTrain) e da anni disponibile in opzione su alcune motorizzazioni delle piccole del Lingotto. Sulla Panda con motore bicilindirco da 875 cc di cilindrata il cambio Dualogic è accoppiato di serie al sistema start/stop e anche per questo le emissioni di CO2 dichiarate per il ciclo combinato si attestano sui 95 g/km. Parlando invece di consumi, le scelte della logica di controllo che aziona la frizione e cambio (con asservimenti di tipo elettro-idraulico) sulla carta consentono alla Fiat Panda Dualogic di incrementare del 21% le percorrenze rispetto alla Panda 1.2 Fire 4 cilindri e 69 CV con cambio manuale.

FRIZIONE (SINGOLA) AUTOGESTITA

La trasmissione robotizzata offre la possibilità al conducente di guidare la Panda Dualogic in modalità completamente automatica, permettendo di selezionare manualmente i rapporti attraverso la leva posta sulla consolle centrale. Per massimizzare il risparmio di carburante, tuttavia, meglio lasciare che sia l'elettronica a cambiare marcia, sfruttando in particolare le tarature di motore e cambio che subentrano premendo il tasto Eco, alternativo al pulsante Normal

CAMBIO AUTOMATICO, DIVANO SCORREVOLE

Se dell'introduzione del cambio automatico ne beneficia il comfort, con la possibilità di equipaggiarsi con il sedile posteriore scorrevole la nuova Fiat Panda guadagna in versatilità d'uso. L'abitabilità e il volume del bagagliaio possono così contare su qualche piccolo "aggiustamento", che alla bisogna incrementa di 16 cm la lunghezza del vano di carico (riducendo ovviamente lo spazio per le gambe dei passeggeri posteriori), per portare la capacità massima da 225 a 260 litri (valore quest'ultimo ai vertici fra le concorrenti di segmento A). Allo stand di Ginevra, infine, Fiat intende far conoscere al pubblico il sistema infotelematico Blue&Me TomTom2 Live, che integra nello schermo touchsreen in cima alla plancia il navigatore e il sistema infotelematico.