La multispazio è ancora più capiente e hi tech, ma per averla ben accessoriata bisogna spendere qualcosa in più

Tutti vogliono i SUV o i crossover, ma ci sono monovolume come la Volkswagen Touran che sono pronte a dare battaglia con tanto spazio (sette posti sono di serie) e altrettanta tecnologia, così da poter offrire soluzioni interessanti sia per chi ha famiglia sia per chi usa molto l’auto per viaggiare. Rispetto al passato la Touran è più lunga di 13 centimetri, ma il design continua a farla apparire slanciata, soprattutto grazie alla calandra sottile e ai fari a LED tridimensionali.


Pregi e difetti


L’abitabilità è il punto di forza della Touran. Tutti i passeggeri hanno a disposizione sedili comodi e anche quelli che si trovano dietro hanno sufficiente spazio per le gambe (ci sono 11 cm in più di passo). Per i bambini ci sono optional dedicati (come i poggiatesta specifici) e gli attacchi Isofix sono pratici. Anche il vano di carico non delude, con una capacità che va tra i 743 litri e i 1.980 litri quando si abbattono tutti i sedili (il portellone apribile elettricamente è di serie); una nota a parte merita la possibilità trasportare oggetti lunghi fino a 2 metri e 65 rinunciando al passeggero anteriore. Lo spazio c’è anche per gli oggetti più piccoli, grazie a numerosi vani, che possono contenere anche bottiglie da 1 litro e mezzo come quelli laterali o il cassettino davanti al passeggero che è climatizzato. Per la navigazione ci si può affidare ai sistemi di connessione Apple Car Play, AndroidAuto e Mirrorlink o al Discover Pro con schermo da 8 pollici. L’oggetto della nostra prova è stata la Touran con il 2.0 TDI, soddisfacente anche per sterzo e assetto, ma non per lo stacco della frizione abbinato al cambio manuale. Nota dolente poi sui prezzi e gli accessori: la 2.0 TDI Highline della nostra prova, per esempio, parte da 34.750 euro ma per tetto apribile, navigatore e fari a LED servono altri 5.000 euro circa.


Qual è la migliore


La scelta della versione dipende dalle vostre abitudini ed esigenze. Il nostro consiglio è di orientarsi più sui diesel - il 1.6 da 110 CV o il 2.0 da 150 CV - che sugli estremi della gamma, ovvero i motori TSI a benzina e il performante TDi da 190 CV. Ad ogni modo, per qualsiasi motorizzazione si scelga tra le due intermedie è preferibile optare per il cambio DSG, sebbene costi circa 1.800 euro in più del manuale.

Nuova Volkswagen Touran, per grandi famiglie

Foto di: Fabio Gemelli