Nuova tornata di collaudi per Green NCAP, l’ente europeo indipendente che effettua test su emissioni e consumi dei nuovi modelli. Nelle varie prove svolte in laboratorio e su strada si cerca di simulare varie condizioni ambientali in modo da spingere al limite le motorizzazioni termiche ed elettriche.

Le protagoniste dei primi test del 2023 sono state BMW Serie 2 Active Tourer, Kia Picanto, Opel Mokka e Volkswagen Touran.

BMW Serie 2 Active Tourer

BMW Serie 2 Active Tourer ai test Green NCAP

BMW Serie 2 Active Tourer ai test Green NCAP

La seconda generazione della monovolume tedesca ottiene due stelle e mezzo. Sotto la lente d’ingrandimento degli scienziati è finita la 220i equipaggiata con un 1.5 mild hybrid a benzina da 170 CV e cambio automatico a 8 rapporti.

I consumi medi sono di 6,3 l/100 km e non si allontanano troppo nello scenario peggiore fermandosi a 7,3 l/100 km.

Green NCAP segnala un basso livello di emissioni di metano e N20, ma la CO2 è piuttosto elevata in rapporto al modello e al motore. Ed è per questo motivo che la BMW ottiene un punteggio di appena 3,6/10 nel Greenhouse Gas Index.

BMW Serie 2 Active Tourer Punteggio

Clean Air Index

6.2/10

Energy Efficiency Index

5.0/10

Greenhouse Gas Index

3.6/10

Kia Picanto

Kia Picanto ai test Green NCAP

Kia Picanto ai test Green NCAP

Tre stelle per la baby Kia, che è stata testata nella versione GT-Line a benzina da 100 CV con cambio manuale. Il Green NCAP rileva dei consumi di carburante ragionevoli, ma complessivamente migliorabili, con una media di 5,8 l/100 km nello scenario intermedio e 8 l/100 km nella situazione peggiore con temperature fredde e un utilizzo in autostrada.

Qualche criticità è emersa nelle emissioni di CO e particolato, con l’ente che suggerisce l’adozione di un filtro per ridurre l’impatto ambientale.

Kia Picanto Punteggio

Clean Air Index

5.3/10

Energy Efficiency Index

5.7/10

Greenhouse Gas Index

4.3/10

Opel Mokka

Opel Mokka ai test Green NCAP

Opel Mokka ai test Green NCAP

Il crossover tedesco riceve tre stelle eccellendo soprattutto in termini di consumi e trattamento dei gas di scarico. Certo, le emissioni di NOx restano particolarmente elevate (soprattutto nei tragitti brevi), ma gli altri agenti inquinanti hanno valori complessivamente nella media (ecco spiegato il 6.5/10 nel Clean Air Index).

Tornando ai consumi, l’Opel Mokka col 1.5 diesel da 110 CV con cambio manuale a 6 marce ha concluso la prova con 4,9 l/100 km di media e 6,7 l/100 km/h nella situazione più critica.

Opel Mokka Punteggio

Clean Air Index

6.5/10

Energy Efficiency Index

5.8/10

Greenhouse Gas Index

4.8/10

Volkswagen Touran

Volkswagen Touran ai test Green NCAP

Volkswagen Touran ai test Green NCAP

Solo due stelle per la monovolume di Wolfsburg. Penalizzate dalle forme poco aerodinamica e da un 1.5 turbo a benzina non elettrificato, la Touran fa registrare valori elevati nel particolato, nell’ammoniaca e nella CO2, pur contenendo N2O e metano.

I consumi sono quelli che ci si aspetta da un modello di queste dimensioni e con un motore comunque brillante: 7,2 l/100 km/h di media e 8,3 l/100 km al freddo e in autostrada.

Volkswagen Touran Punteggio

Clean Air Index

5.6/10

Energy Efficiency Index

3.9/10

Greenhouse Gas Index

2.1/10

Le elettriche

La Dacia Spring ha ricevuto i voti più alti nei test dell'ente europeo, superando Tesla Model 3, NIO eT7, Renault Megane E-Tech, Cupra Born, Audi Q4 e-Tron e Hyundai IONIQ 5. Su InsideEVs tutti i dettagli.

Fotogallery: I nuovi test Green NCAP su BMW, Kia, Opel e Volkswagen