Per il momento ci è dato di conoscere solo gli esterni, un buon mix fra linee filanti e robustezza

Dacia, dopo circa un milione di esemplari venduti, mette mano al suo modello più di successo e in occasione del Salone di Francoforte presenta il nuovo Duster. La nuova generazione del SUV romeno offre dunque delle significative novità per ora riscontrabili unicamente  dal punto di vista del design esterno. Gli interni, invece, saranno svelati completamente durante il Salone così come le informazioni su meccanica e motorizzazioni.


Frontale modernizzato e più aggressivo


ll frontale regala una calandra più allungata che arriva fino al gruppo fari diviso, ora, in tre segmenti e caratterizzato dalla luci diurne a Led. Il cofano motore si presenta più orizzontale e forma in angolo più dolce con il parabrezza che avanza di 10 cm rispetto al modello precedente. Sempre all'anteriore troviamo lo skid late che sottolinea il carattere 4x4 del veicolo. Il colore scelto per il lancio è l’Orange Atacama.


Forme più armonizzate


La senzazione generale è che si sano volute armonizzare maggiormente le forme risptto all'attuale modello. Sempre dal punto di vista della carrozzeria incontriamo le nuove barre , in alluminio, sul tetto, cerchi da 17’ ed elementi decorativi sui parafanghi. Vista da dietro la nuova Dacia Duster trasmette ancora di più l’idea di robustezza con i gruppi fari posteriori ridisegnati in forma quadrata a quattro elementi e collocati alle estemità della carrozzeria e con lo skid plate più largo, sempre di color cromo satinato.



Nuova Dacia Duster al Salone di Francoforte




Anche per la Dacia Duster è tempo di rinnovarsi. L'estetica è sempre semplice ma ora è più filante e pulita rispetto a prima.

Nuovo Dacia Duster, le prime foto della seconda generazione

Foto di: Francesco Stazi