La Mercedes 770K Grosser sarà battuta il 17 gennaio prossimo dalla Worldwide Auctioneers a Scottsdale, Arizona

Va all'asta, battuta dalla Worldwide Auctioneers a Scottsdale il 17 gennaio prossimo, una delle auto più rappresentative della Seconda Guerra Mondiale. Non stiamo parlando della Jeep Willis o del Maggiolino Volkswaken, ma di uno dei dieci esemplari ancora esistenti della bellissima - quanto grande - Mercedes 770K Grosser Offener Tourerwagen del 1939. Non un esemplare qualiasi, ma quello che tutti avranno visto nei tanti documentari: era infatti l'auto di Hitler, usata per accompagnare i maggiori esponenti della politica del tempo e per le grandi parate naziste. L'auto è in perfette condizioni - se non la migliore 770K in circolazione - nonostante sia stata posseduta da diversi proprietari in tutto il mondo; è passata di mano in mano, quasi come se dopo un pò il peso storico di una vettura, così bella quanto instrisa di storia, cominciasse a farsi sentire. Dopo la disfatta di Hitler l'auto ha preso la strada per l'Austria, prima di finire in un museo di Las Vegas, nella collezione di un magnate della birra di Monaco e, per ultimo, ad un anonimo collezionista russo.



Sei metri di lunghezza, 5 tonnellate di peso e 400 cavalli erogati dal grosso 8 cilindri da 7,7 litri, che permettevano alla Mercedes 770K Grosser Offener Tourerwagen una velocità massima vicina ai 180 km/h. L'auto "maledetta", così viene chiamata, è intatta e in condizioni perfette, completa della targa originale "1A 148461" e della certificazione ufficiale della Mercedes. Non mancavano dispositivi da 007, come una paratia mobile che esce da dietro ai sedili posteriori per proteggere gli occupanti da colpi di arma da fuoco. Una vettura come nessun'altra, scelta preferita dai capi di stato per la sua maestosità e imponenza, che può essere ammirata su worldwide-auctioneers.com, sito ufficiale della casa d'asta. Il 10% del ricavato sarà devoluto ad un programma che sostiene le vittime dell'Olocausto.

All'asta l'ammiraglia di Hitler