Il SUV guadagna le sospensioni adattive e terza versione del motore 2.0: dopo quelle da 250 e 300 CV arriva la "base" da 200 CV

Meno di 6 mesi dopo l'arrivo nei concessionari è già tempo di migliorie per la Jaguar E-Pace, che in occasione del Model Year 2019 riceve un nuovo motore, le sospensioni adattive regolabili e il sistema Smart Settings basato sull'intelligenza artificiale, che interpreta le preferenze del guidatore e fa cambiare alcune regolazioni all'interno. La novità più "succosa" rimane comunque il motore a benzina 2.0 turbo, lo stesso previsto finora nelle varianti da 250 e 300 CV ma disponibile sulla E-Pace P200 in versione da 200 CV, che rende il SUV meno brillante in accelerazione (lo 0-100 km/h è in 8,2 secondi) ma anche più economico all'acquisto: nel nostro paese la E-Pace P200 parte infatti da 42.200 euro, quasi 3.000 in meno rispetto alla E-Pace da 250 CV.

Molleggiata o da guidare

Il motore 2.0 è lo stesso già ordinabile sulle Jaguar XE e F-Type e ha la particolarità della costruzione in alluminio, oltre ad una serie di altre raffinatezze che migliorano l'erogazione della potenza, come ad esempio la turbina di tipo twin scroll (il condotto per i gas di scarico verso la girante è sdoppiato) o il sistema Continuously Variable Valve Lift per gestire l'apertura e la chiusura delle valvole della distribuzione. Sulla Jaguar E-Pace 2019 sono presenti anche le sospensioni regolabili Adaptive Dynamics, a cui bastano soltanto 10 millesimi di secondi per far cambiare il molleggio degli ammortizzatori: grazie ad essi la SUV può rivelarsi più morbida sulle asperità o più decisa quando la strada è per guidare.

Ti conosce e ti coccola

Ordinando il navigatore Navigation Pro e il ripetitore internet di bordo è possibile includere lo Smart Settings, un sistema di intelligenza artificiale che sfrutta un logaritmo per imparare alcune preferenze del guidatore, come ad esempio la posizione del sedile, l'intensità del "clima" e le impostazioni del sistema multimediale, che vengono richiamate automaticamente non appena quel guidatore sale a bordo. Smart Settings ha bisogno di alcuni dati salvati nel portachiavi e dopo un periodo di apprendistato (necessario per conoscere il guidatore) è in grado inoltre di impostare una certa stazione radio in base all'orario, oppure di accendere il riscaldamento dell'auto quando fuori fa freddo prima che il guidatore salga a bordo.




Fotogallery: Jaguar E-Pace 2019