L'utilitaria non cambia nel look e nei motori, ma con l'autunno si rinnova: la versione normale diventa Streetway

Sarà in vendita dal 21 ottobre la gamma 2018 dell'utilitaria Dacia Sandero, che a differenza di quanto avvenuto finora verrà suddivisa in due versioni: la Sandero “normale” assume il nome Sandero Streetway e si affianca alla nota Sandero Stepway, identica nella meccanica ma dotata di un look in stile crossover. La Sandero Streetway fa dei prezzi contenuti la sua “arma” principale (parte da 7.450 euro) e si può avere in due allestimenti, il più basico Access e il più ricco Comfort, mentre la Sandero Stepway ha un look più curato e prezzi superiori. Oltre agli allestimenti Comfort e Wow, la Sandero Stepway si potrà ordinare anche in quello Access.

La Comfort da 9.200 euro

La Sandero Streetway con l'allestimento di primo livello ha una dotazione più essenziale, visto che nei piani della casa rumena chi lo sceglie ha intenzione di mantenere basso il prezzo, ma ordinando la versione Comfort si hanno di serie i sensori di parcheggio posteriori, il bluetooth, il climatizzatore manuale, i comandi della radio al volante e il sistema multimediale Plug&Play con presa usb, Optional la telecamera posteriore di parcheggio e il navigatore satellitare. La Sandero Streetway Comfort parte da 9.200 euro, ma secondo la Dacia l'equipaggiamento più ricco fa “risparmiare” 500 euro: oggi ad esempio sulla Comfort si pagano a parte i sensori di parcheggio posteriori.

Leggi anche

C'è anche a GPL

I motori restano il benzina 1.0 Sce aspirato da 75 CV (al debutto sulla Stepway) e il diesel 1.5 dCi da 95 CV, oltre al 1.0 TCe turbo da 90 CV alimentato a benzina/gpl. La casa rumena ha modificato il listino della Sandero per aumentare le vendite gli automobilisti privati, offrendo un'utilitaria dal prezzo contenuto più ricca nella dotazione.

Fotogallery: Dacia Sandero Streetway