Sbloccato in Commissione UE il decreto che cambia le regole. Si attendono le firme di Salvini e di Maio per il sì definitivo

Uno dei principali ostacoli alla diffusione del metano per auto si dice che sia l’impossibilità di rifornirsi in self service. Nel nostro Paese, infatti, per fare il pieno di metano viene sempre richiesta la presenza di un operatore, una cosa che ovviamente può limitare l’utilizzo, allungare i tempi di rifornimento e, naturalmente, impedire di rifornirsi fuori dagli orari di apertura.

L'UE ha dato l'ok definitivo

Ora le cose dovrebbero (o potrebbero) cambiare. Da tempo si sta ,infatti, lavorando per modificare il decreto che disciplina la materie. Il nuovo testo è stato chiuso e inviato alla Commissione Europea per il vaglio finale.

Il 21 gennaio scorso sono terminate le consultazioni a Bruxelles, il testo non ha subito né osservazioni né variazioni e dunque attende solo la firma dei due ministeri competenti che poi sono quelli dei due vice presidenti del Consiglio: Salvini e di Maio.

Dopo la firma il decreto verrà pubblicato in Gazzetta Ufficiale e dopo 30 giorni entrerà in vigore, se tutto si svolgerà velocemente e regolarmente per il mese di marzo o, più probabilmente, di aprile potremmo “fare da noi” anche il metano.

Cosa succederà

Secondo il testo del decreto tutti coloro che utilizzano la modalità self service dovranno essere “registrati" in un speciale banca dati presso il ministero delle Infrastrutture e Trasporti o del gestore della rete gas oltre a poter essere riconosciuti e videoregistrati nel raggio di 6 metri dal distributore. Quindi i distributori non presidiati dovranno essere dotati di telecamere.

il riconoscimento legale dovrà avvenire attraverso il sistema di pagamento elettronico (carta o bancomat) quindi e logico pensare che non si potrà fare metano self in contanti. Tutti i distributori dovranno avere un impianto di comunicazione per mettersi in contatto con un centralino dedicato h24.

Gli utenti prima dell’erogazione dovranno essere istruiti attraverso un tutorial ai rischi ad esso connessi, alle avvertenze, limitazioni, divieti e comportamenti da tenere in caso di emergenza, alle conseguenze relative a comportamenti scorretti o non permessi. Il tutorial sarà disponibile anche al momento della registrazione.

Modifiche anche alla pistola di erogazione del metano, l'introduzione di un pulsante di ritenuta che comanda il rifornimento, non si sa ancora se sarà bloccabile o meno.

Fotogallery: Seat e Snam accordo sul metano