Mercedes Classe V, furgone addio

Prova importante quella di Mercedes Classe V, non fosse altro per i quasi 500 km che ho percorso nel nord della Germania, fra Amburgo e l'isola di Sylt. Un simile tour de force ha il vantaggio di mettere in luce i tanti pregi e i pochi difetti del nuovo monovolume premium che prende il posto del Viano, un mezzo comodo e polivalente che la Casa della Stella dedica ad autisti NCC, famiglie numerose e amanti degli sport all'aria aperta. Il fatto di aver provato la versione top di gamma riservata al lancio, la V 250 BlueTEC Automatic Edition 1 Long, mi mette poi nelle condizioni migliori per confermare il grande passo in avanti fatto da questa "ammiraglia maxi" a sei o otto posti, dove il quattro cilindri 2.1 Diesel da 190 CV non fa quasi rimpiangere il precedente sei cilindri. Questa versione speciale di lancio costa ben 78.000 euro ed ha praticamente tutto, dai sedili ventilati con memoria fino alla telecamera a 360º e al Comand online, ma con 39.300 euro si può già entrare nel mondo Classe V.

AFFINATA FUORI, RIVOLUZIONATA DENTRO

L'esterno di Classe V Mercedes è la parte che è cambiata di meno rispetto al Viano, ma si riconosce subito per lo stile del nuovo corso di Stoccarda visto su Classe C e Classe S. Certo è che se il fuori fosse stato rivoluzionato come il dentro ora avremmo un'astronave al posto del Classe V... Nonostante la "prudenza" stilistica non posso fare a meno di apprezzare i gruppi ottici ultra moderni, i grandi cerchi da 19" dallo stile aggressivo e il portellone...