Infotainment rinnovato e look con pacchetto estetico dedicato

Prima ci ha pensato la F-Type, la sportiva di famiglia, a far debuttare l’allestimento speciale Chequered Flag (bandiera a scacchi in italiano) e ora tocca alla Jaguar XF berlina e SportBrake indossare gli abiti da special edition, dove il look sportivo si incontra con novità tecnologiche riservate all’intera gamma della media inglese.

Già ordinabile nel Regno Unito, mentre ancora non si sa nulla di un suo possibile sbarco in Italia, al di là della Manica la Jaguar XF Chequered Flag ha un prezzo di partenza fissato a 34.950 sterline (circa 40.000 euro) per la berlina e 37.390 (circa 43.000 euro) per la station.

Senza esagerare

Come sulla F-Type anche la Jaguar XF Chequered Flag richiede ben più di uno sguardo per essere individuata in mezzo alle XF normali. Il primo indizio arriva dal badge sistemato sulle prese d’aria laterali, dal paraurti con un disegno più sportivo, i cerchi in lega da 18” con finitura nera e il piccolo spoiler posteriore. Ci sono poi le 3 tinte speciali per la carrozzeria: Yulong White, Santorini Black ed Eiger Grey.

Il badge ritorna in abitacolo, dove fa il paio con la plancia con inserti in alluminio e i bdella linea R-Sport, disponibili in tinte differenti e cuciture a contrasto. Al centro della plancia è sistemato, come al solito, il monitor touch da 10” del sistema di infotainment, arricchito da Android Auto ed Apple CarPlay di serie, assieme al sistema Navigation Pro con InControl Connect Pro con funzione Live Traffic.

Jaguar XF Chequered Flag

Benzina o diesel

L’allestimento Chequered Flag sarà disponibile sulle Jaguar XF mosse sia da motorizzazioni diesel sia benzina. Nello specifico si potrà avere con i 4 cilindri turbo benzina da 250 e 300 CV e con i diesel 2.0 da 180 e 240 CV e il 3.0 V6 da 300 CV.

Fotogallery: Jaguar XF Chequered Flag