Bande di criminali giocano d’astuzia per ingannare gli automobilisti

Ondata di truffe delle Rca: la denuncia arriva dall’Ivass (Istituto di vigilanza sulle assicurazioni). Che lancia l’allarme nomi: bande di criminali utilizzano le denominazioni di compagnie esistenti, creano siti falsi, propongono le polizze annuali o temporanee ultra low cost, e ingannano gli ignari automobilisti. Specie al Sud, dove i prezzi delle Rca sono carissimi, e i guidatori cercano soluzioni meno onerose.

Un paio di esempi

Solo per citare l’esempio più recente, l’Ivass informa che l’assicurazione Versicherung Credit Protection Spa è una società che non rientra tra le imprese autorizzate all’esercizio dell’attività assicurativa in Italia. Però esiste: questo il punto di partenza della frode messa in atto dai criminali, che vede come vittima anche la stessa Versicherung Credit Protection Spa. Questa ha tentato di commercializzare in Italia una polizza multirischio (vita, infortuni e malattia).

Ma mai una polizza Rc auto. Cosa che invece in modo fraudolento hanno fatto alcuni truffatori. Analogamente, la promozione e l’intermediazione di polizze assicurative tramite questo sito sono irregolari. Infatti, www.realtemporanea.it riporta i dati identificativi di un intermediario regolarmente iscritto nel Registro Unico degli Intermediari ma del tutto estraneo alle attività svolte dal sito medesimo (l’IVASS ha chiesto l’oscuramento del sito).

Quali rischi

Ricordiamo che, viaggiando senza Rca, se si causa un incidente si è obbligati a pagare tutti i danni. La vittima suderà le proverbiali sette camicie prima di vedere il risarcimento: dovrà rivolgersi non alla propria compagnia, ma al Fondo di garanzia.

Come prevenire

L’Ivass raccomanda di verificare, prima della sottoscrizione, che i contratti siano riferibili a imprese regolarmente autorizzate allo svolgimento dell’attività assicurativa, tramite la consultazione sul sito www.ivass.it dell’Albo delle imprese italiane e degli Elenchi delle imprese estere ammesse a operare in Italia. Per ogni assistenza è possibile rivolgersi al contact center, numero verde 800 486661, dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 14.30.