In una speciale area del Bremen Classic Motorshow è stato possibile ammirare la station wagon italiana degli anni 70

Il Brema Classic Motorshow che si è svolto dall'1 al 3 febbraio, anche in questo 2019 ha aperto le porte al mondo delle auto d'epoca. Una sala speciale presente in questo salone, chiamata "Combined Nations", propone una categoria di veicoli che sta diventando sempre più importante tra le auto classiche, le station wagon.

Fiat partecipa a questa particolare zona della fiera con una 130 Familiare un po' speciale: il modello esposto è stato infatti di proprietà di Umberto Agnelli, il fratello di Giovanni Agnelli e suo sostituto - per pochi mesi tra il 2003 e il 2004, prima della sua scomparsa - al timone dell'allora Gruppo Fiat. Il veicolo è stato realizzato a mano nel 1972 da Officine Introzzi, una carrozzeria specializzata che si trova a Lipomo, sul Lago di Como.

La base della 130 Familiare

Come base è stata usata la berlina della serie, che a quei tempi era l'ammiraglia del marchio italiano. Per la propulsione si sono serviti invece del motore a benzina V6 della Fiat 130 Coupé, una motorizzazione all'avanguardia per l'epoca, che produceva 165 CV da una cilindrata di 3,2 litri.

Il design è poi stato affidato al Centro Stile Fiat, che ha cercato di rendere questo modello pratico, mantenendo allo stesso tempo l'eleganza delle altre 130. Per renderlo possibile è stato utilizzato un accoppiamento di colori molto ricercato e sono stati impiegati materiali differenti per arricchire le linee esterne della station wagon.

Una versione molto rara

Di questa particolare versione ne sono state costruite poche copie. La prima è andato personalmente a Giovanni Agnelli, che l'ha utilizzata in special modo durante le vacanze invernali a St. Moritz. Il caratteristico portabagagli in vimini era utile infatti per trasportare gli sci. Questo modello con una particolare verniciatura argento e finiture in legno sui lati, è ora di proprietà del collezionista italiano Corrado Lopresto.

La Fiat 130 Familiare presente al Bremen Classic Motorshow proviene invece dalla collezione di FCA Heritage, una divisione di FCA specializzata nelle auto classiche di Fiat, Alfa Romeo, Lancia e Abarth.