Un famoso gioielliere di Hollywood aveva creato il gioiello per ringraziare Musk di avergli annullato il contratto di noleggio dopo una disavventura con l'auto

Famosa in tutto il mondo per le sue auto elettriche, Tesla si ritrova a volte al centro dell'attenzione per storie che diventano virali sui social. L'ultimo esempio riguarda un famoso gioielliere delle star di Hollywood (Ben Baller) che, dopo essere rimasto intrappolato nella sua Tesla Model X per 47 minuti (alla fine è uscito dal bagagliaio) ha esposto alcuni gravi difetti dell'auto su Instagram e Twitter, ha attirato l'attenzione di Elon Musk ed è finito alla ribalta mediatica in tutto il mondo.

Una questione di... batteria?

Ben Baller ha spiegato attraverso alcune stories sul suo profilo Instagram che, esaurita la carica della batteria, l'auto è entrata in modalità "basso consumo" ed ha insolitamente impedito l'apertura delle portiere e dei finestrini, imprigionandolo per quasi un'ora al suo interno.

 

Il proprietario dell'auto ha quindi denunciato l'accaduto su Twitter, spiegando che non avrebbe mai più fatto salire i suoi figli su una Tesla (ha anche specificato che uno di loro soffre d'asma e in caso di attacco non potrebbe permettersi di aspettare il soccorso stradale...).

Rifiutato l'anello da 37.000 dollari

Nonostante le critiche ricevute, Tesla ha prontamente accettato la richiesta di Ben Baller ed ha annullato il contratto di noleggio da 1.078 dollari al mese. Il gioielliere, per ringraziare della velocità, ha chiesto un incontro con Elon Musk, fondatore di Tesla, per ringraziarlo personalmente e regalargli un anello raffigurante il logo dell'azienda, tempestato di diamanti e di rubini, dal valore di 37.000 dollari.

Musk ha rifiutato e Tesla ha fatto sapere ufficialmente di non ritenersi responsabile dell'accaduto. Ora l'anello verrà messo all'asta e il ricavato donato in beneficenza.

 

Fotogallery: Tesla Model X e l'anello da 37.000 dollari rifiutato da Elon Musk