Lo abbiamo chiesto a Leaseplan, società di noleggio a lungo termine che nel suo listino ha tanti modelli a batterie

Chiunque utilizzi l’auto come strumento di lavoro sa che il giusto modello ha un gran bell’impatto agli occhi del cliente. Del resto presentarsi al volante di un’auto come tante dà una certa immagine dell’azienda che si rappresenta, ma farlo con una vettura elettrica trasmette ben altra impressione.

Non è un caso infatti che in Italia due auto elettriche su tre vengano scelte da aziende o possessori di partita IVA, a maggior ragione alla luce dei costi per il noleggio a lungo termine, la formula più facile ed economica per entrare in possesso di un’auto a batterie. Ma quanto spende un’azienda per noleggiare un’elettriche? Lo abbiamo chiesto a Leaseplan, fra le principali realtà in Italia per il noleggio a lungo termine.

Dai 277 euro della smart ai quasi 1000 della Tesla

Il noleggio a lungo termine di un’elettrica ha costi ancora piuttosto salati per i privati, ma un’azienda non deve avere un giro d’affari milionario per poterselo permettere. La citycar smart fortwo EQ ad esempio si può noleggiare versando un anticipo di 3.750 euro, al quale vanno sommate rate mensili da 277 euro (iva esclusa).

Una formula di questo genere è calcolata per 24 mesi e con un “monte” di 15.000 chilometri l’anno, ma l’offerta si può rimodulare in funzione delle proprie esigenze: chi non pensa di oltrepassare i 10.000 chilometri l’anno pagherà 274 euro al mese, mentre la rata è di 292 euro con un noleggio di 36 mesi e 20.000 chilometri l’anno. Una berlina media come la Hyundai Ioniq costa 4.500 euro di anticipo e 292 euro al mese, il SUV Hyundai Kona ha una rata di 589 euro al mese (a fronte di un anticipo di 4.500 euro) e per la Tesla Model 3 vengono richiesti 940 euro al mese, oltre a un anticipo di 6.000 euro.

Il contratto è flessibile

Compresi nel prezzo ci sono le spese di immatricolazione, la manutenzione ordinaria e straordinaria, il soccorso stradale 24 ore su 24, il bollo e l’assicurazione RC auto, ma è possibile aggiungere servizi come la disponibilità di pneumatici invernali e l’auto sostitutiva in caso di fermo.

A questi servizi va sommato un lungo elenco di vantaggi “minori”, che poi tanto minori non sono, perché guidare tutti i giorni un’elettrica significa cambiare approccio rispetto alle auto a cui siamo abituati. Con la formula del noleggio a lungo termine è possibile ad esempio modificare il contratto o interromperlo anticipatamente se ci si accorge che l’autonomia non è sufficiente, oppure se le esigenze dell’azienda non sono compatibili.