Un preparatore cinese ne ha modificato pesantemente lo stile

Poco dopo la sua presentazione, la nuova generazione della Suzuki Jimny ha iniziato a subire trasformazioni virtuali soprattutto per farla assomigliare ad uno dei fuoristrada più famosi ed esagerati del Globo: la Mercedes Classe G. In effetti i punti di contatto sono numerosi, a partire dalle forme squadrate della carrozzeria, necessarie per affrontare facilmente duri percorsi in offroad. Dalle fantasie su computer si è passati alla realtà, come si può vedere dalle foto che vi mostriamo qui sotto.

Manca il V8

Le immagini arrivano dalla Cina e mostrano la Suzuki Jimny “vestita” come una Mercedes G63 AMG, vale la Classe G col V8 da 585 CV e 850 Nm. Inutile dire come il biturbo di Affalterbach non troverebbe mai posto sotto il cofano del fuoristrada giapponese, ma il preparatore cinese non interessava. L’obiettivo era quello di creare una copia – in scala ridotta – del poderoso 4x4 tedesco.

A giudicare dalle foto la missione è compita alla grande e ogni dettagli è stato studiato con la massima cura, a partire dalla mascherina frontale con griglia Panamericana, bullbar e i caratteristici indicatori di direzione appollaiati sull’estremità del cofano. Il quadro è completato dagli scarichi laterali che sbucano dalla pedana.

Suzuki Jimny per Mercedes-AMG G63 Kit di conversione

La trasformista

Quelli della Mercedes G63 AMG sono solo alcuni dei panni che la Suzuki Jimny può indossare. Il fuoristrada giapponese infatti è stato modificato (soprattutto virtualmente) in quasi tutti i modi, per farlo diventare un pick-up, un fuoristrada ancora più estremo rispetto alla Classe G, una copia della Land Rover Defender oppure una simpatica cabrio.

Fotogallery: La Suzuki Jimny si trasforma in Mercedes G63 AMG