Mercedes Classe G 2012, più invecchia e più è in forma

Più invecchia e più è in forma. Come il Dorian Gray di Oscar Wilde, la Mercedes Classe G fa parte di quel genere di vetture che decennio dopo decennio si confermano punto di riferimento. Ogni 12 mesi riceve qualche piccolo miglioramento, ma mai interventi troppo invasivi perché già 33 anni fa gli specialisti di Stoccarda seppero darle quelle qualità che ne hanno fatto il mezzo preferito dai fuoristradisti. Per la Casa della Stella il model year 2012 è "il migliore Classe G di sempre" e per convincerci che è davvero così ci ha invitato sulle Alpi Francesi per sperimentarne le doti. Il nostro primo contatto si è articolato in tre prove di tre distinti modelli: G 350 CDI BlueTEC, la "civile", G 300 CDI Professional, la "marine" e G 63 AMG, l'"esagerata". Tre modi di interpretare il tema Geländewagen.

G 350 CDI, LA "CIVILE"

Si tratta del modello entry level della famiglia G-Klasse, anche se stiamo parlando di una vettura che ha un prezzo di partenza di oltre 88.000 euro. Una cifra che a partire da questo model year 2012 è giustificata da una dotazione tecnologica e da un livello di comfort che mai come in passato ha avvicinato la Classe G agli altri modelli Mercedes. Nell'abitacolo si apprezzano novità come la nuova plancia portastrumenti con display centrale indipendente a colori da 17,8 cm, la consolle completamente ridisegnata, il nuovo volante multifunzione con paddle del cambio, il COMAND Online di serie con accesso a Internet e una nuova centralina del climatizzatore. E per...