Un vero e proprio mito che, dopo 40 anni, si rinnova completamente lasciando intatto lo stile, ruota di scorta compresa

Gigante. Granitica. E garantisce Godimento di Guida Garantito. Dopo averla guidata avrete in mente solo la lettera G perché lei è un vero fuoristrada, qualcosa che i moderni sport utility possono solo sognare. Del resto Geländewagen in tedesco vuol dire proprio "auto da fuoristrada" ed è un vero classico che, dopo 40 anni, è riuscito a mantenere il proprio stile pur essendo completamente nuovo.

Linee squadrate e fari rigorosamente tondi, la nuova Mercedes Classe G è più lunga di 5 cm, più larga di 12 cm e alta quasi due metri: un gigante insomma che però pesa quasi 2 tonnellate e mezza pur avendo perso 170 kg.

Pregi e difetti

Lo spazio all’interno è migliorato, ma non vi aspettate bagagliaio da maxi Suv: per salire e scendere ci vuole la pedana e per caricare parecchio spazio dietro. Il portellone infatti è un portone con la ruota di scorta attaccata dietro il quale ci sono 457 litri, ma si arriva a 1.951. Scordatevi aperture elettriche a piede e keyless: le portiere hanno il pulsante e si chiudono con un bel clangore.

Non perché a Stoccarda si siano dimenticati come si fanno le auto, ma perché è così. La qualità all’interno invece è ineccepibile, ricca e robusta. Anche qui onore alla tradizione, ma una Mercedes non si permette troppe nostalgie: ben ci sta dunque il grande doppio schermo da 12,3 pollici allineati della strumentazione controllabile con voce e touchpad che ha il solo difetto di dare troppe informazione e a volte ripetersi. Su una macchina di cotanto listino stupiscono l’assenza del wi-fi e della ricarica wireless.

Mercedes Classe G Stronger Than Time

Un po’ più brusco del solito il sistema di mantenimento della corsia che, come è noto, sulle Mercedes utilizza i freni. In città il raggio di sterzata non è dei più ridotti, ma la finestratura è ampia è regolare e ci sono 4 telecamere. Nonostante il ponte rigido posteriore, la Classe G assorbe le sconnessioni con naturalezza inaspettata. Altrettanto sorprendente è il modo in cui la tedesca, nonostante un baricentro da elefante, si destreggia tra le curve e i sedili bilanciano le forze laterali. Si direbbe che neppure l’autostrada è affar suo ed invece, nonostante qualche perdonabilissimo fruscio e l’aerodinamica a spigolo che fa salire i consumi, viaggia come un treno.

Merito anche del diesel 6 cilindri in linea 2.9 che ha 286 cv e soprattutto 600 Nm che si sentono sin da 1.000 giri/min. E con 9 marce nel cambio, ogni andatura è ideale e ogni scusa è buona per andare verso i monti e scatenare la Classe G nel suo habitat naturale: il fuoristrada. Con 24 cm da terra, le ridotte e 3 differenziali bloccabili al tocco di pulsante, non c’è davvero nulla che possa fermarla.

Mercedes Classe G Stronger Than Time

Quanto costa

La Classe G350d parte da 104.780 euro, la Premium Plus provata da noi sale a 117.311. Ma questo non è che il punto di partenza e, se non avete limiti di budget, potete prendere la G400d da 330 cv oppure passare ai V8 4 litri a benzina: quello da 422 cavalli della G500 o quello esplosivo da 585 della 63 AMG che, optional inclusi, può passare i 200mila euro.

Certo che, chi apprezza la G per quello che può fare in fuoristrada, vorrebbe tanto poter avere una versione da battaglia con un prezzo un tantino più umano.

Fotogallery: Mercedes Classe G Stronger Than Time