La speciale one off, esposta al Lucca Comics&Games, ha strisce di fumetti che ripercorrono la storia del marchio che compie 60 anni

Quante storie si possono raccontare attraverso i fumetti? Infinite. E’ così che sulla fiancata destra di una MINI unica al mondo si vede Alec Issigonis, il padre della piccola britannica, che ricorda l’inizio di un percorso lungo 60 anni e che ha visto anche molti successi nel Rally di Monte Carlo o comparsate in film famosi come “The Italian Job”. 

Tutta la storia del marchio MINI, dal 1959 quando era della British Motor Corporation fino ad oggi che è nel Gruppo BMW, è raccontata sotto forma di fumetto firmato da Giuseppe Palumbo, celebre disegnatore di Diabolik, che è stato scelto per celebrare questo evento con un tributo grafico è stato esposto all’ultimo Lucca Comics&Games.

Fotogallery: MINI a fumetti by Giuseppe Palumbo

L’evoluzione è a zero emissioni

Le citazioni dal mondo dell’intrattenimento sono tantissime. Come dimenticare la Mini di Rowan Atkinson, alias Mr.Bean? La sequenza prosegue con la storia più recente dell’ultimo ventennio fin verso il futuro del brand britannico, con la nuova MINI Full Electric. 

Proprio sul cofano, ovvero al centro della scena, la prima e indimenticabile Mini cede il passo alla MINI Full Electric, il tutto tra marmitte e fumi di scarico, nuvole di vapore e futuristiche scintille.

Una firma speciale

Giuseppe Palumbo, nato a Matera nel 1964, è autore di fumetti dal 1986 ed è già legato a MINI dagli anni 2000, quando decise di associare al personaggio di Eva Kant una MINI. La firma sua firma si può trovare sul lato destro della MINI one off, in corrispondenza dello sportello di rifornimento.

MINI a fumetti by Giuseppe Palumbo