Una raccolta di manovre al limite affrontate al volante di mezzi di ogni genere

Nei film d'azione è facile trovare scene di inseguimenti o incidenti dall'alto livello di spettacolarità, capaci di incollare gli spettatori allo schermo con l'aiuto degli effetti speciali. Oggi abbiamo voluto raccogliere 10 dei numeri più interessanti visti sul grande schermo nel corso degli anni.

È vero che mancano alcune scene provenienti dalle ultime uscite, ma abbiamo voluto lasciar spazio anche ad acrobazie del passato che ci hanno colpito per il livello di difficoltà e per l'ottimo risultato finale. Ecco a voi la nostra Top 10 degli stunt auto.  

1 - Ai limiti della fisica

Negli ultimi anni è stato uno dei film più discussi quanto a spettacolarità ma anche esagerazione ed alcuni effetti speciali di dubbio gusto. Mad Max: Fury Road, in ogni caso è uno di quei film che difficilmente passano inosservati. 

Gli stunt si susseguono praticamente per tutta la durata della pellicola, rendendo molto difficile sceglierne uno per occupare un posto nella nostra raccolta, ma, per non sbagliare, abbiamo preso in esame il più grosso. Dove un tir viene fatto ribaltare in una sequenza spettacolare aiutata dalla CGI (Computer-Generated Imagery o computer grafica) durante la fase di montaggio.

2 - 360 da una sponda all'altra

Forse non è lo 007 che vi sareste aspettati, ma dal film L'uomo dalla pistola d'ora, arriva uno degli stunt più incredibili di sempre, soprattutto visto il periodo. Roger Moore è al suo secondo film nei panni di James Bond e per catturare il cattivo Francisco Scaramanga decide di saltare da una sponda all'altra del fiume nella campagna thailandese. 

La scena ha un valore particolare perché è stata una delle prime che si è servita di una simulazione computerizzata per velocità e traiettoria prima di essere eseguita con l'auto reale. Il risultato? Lo stunt è riuscito al primo colpo

3 - A tutta Mustang

1968 e al volante di una Mustang molto speciale c'è il mitico Steve McQueen che interpreta un agente di Polizia, nel film Bullitt. La trama vede il poliziotto della squadra omicidi di San Francisco a caccia degli assassini mafiosi del testimone che aveva in custodia.

Anche in questo caso, visto il periodo, non c'era modo di sostituire gli stunt con gli effetti speciali e lo stesso attore insieme ad altri colleghi hanno girato le scene ad alta velocità in prima persona, arrivando a superare i 100 Km/h nei saliscendi della città. 

4 - Cappottamento da record

Di nuovo la spia più famosa di sempre e stavolta abbiamo scelto una delle scene più famose nell'immaginario collettivo quando si parla di questi numeri. Il film è 007 Casino Royal e Daniel Craig si lancia all'inseguimento dei cattivi per salvare la Bond girl di turno.

Trovando la ragazza in mezzo alla strada è costretto a una manovra di emergenza che fa cappottare la sua Aston Martin DBS. Nella realtà la scena è valsa un Guinness world record allo stuntman Adam Kirley, che si è affidato a un pistone idraulico per far decollare l'auto a 120 km/h, per lanciarsi un incidente terminato dopo ben sette 360.

5 - Front flip con il tir

Il secondo mezzo con più di quattro ruote nella nostra lista. Il riferimento arriva da uno dei capolavori del regista Christopher Nolan e si tratta de Il Cavaliere Oscuro, il secondo capitolo della trilogia dedicata a Batman. 

Durante lo scontro con uno dei villain più amati nella storia del cinema, il nostro eroe a bordo della sua speciale motocicletta, si esibisce in un numero ai limite dell'immaginabile, usando un sistema di cavi per far ribaltare in avanti il TIR guidato da Jocker. Nessun effetto speciale in questa scena o computer grafica, visto che Nolan ha voluto fare tutto con un camion a grandezza naturale

6 - Maxi Mini inseguimento 

Era il 1969 e il film di cui stiamo parlando è The Italian Job. Sarà pur vero che non ci sono inseguimenti ad alta velocità con supercar da centinaia di cavalli, ma è vero che l'inseguimento per gli angusti centri commerciali e le viuzze di Torino rende capace la scena di tenere botta ancora oggi. 

Alla fine, il gruppo di ladri inglesi riesce a farla franca, rubando i ricavi della Fiat, trasportati da un furgone. La chiave del successo è data dalla capacità della gang di sabotare il sofisticato sistema computerizzato di controllo dei semafori cittadini e dall'agilità delle loro Mini Cooper.

7 - Come Bullitt

Parliamo del film del 2014 Need for Speed e della scena che vede protagonista una rombante Mustang Shelby GT500. La situazione è abbastanza classica, i protagonisti cercano di scappare dagli agenti di polizia e per seminarli sono costretti ad inventarsi un numero da brividi.

L'auto viene fatta decollare dalla strada grazie ad una rampa che ha fatto davvero saltare la Mustang. Tra l'altro si è trattato dell'unica scena dove al volante non c'era lo stesso protagonista e attore Aaron Paul, che ha svolto il resto degli stunt nelle altre riprese. Notevole.

8 - Lancio con il paracadute 

Ancora una pellicola della fortunatissima serie Fast&Furious e stavolta parliamo del settimo capitolo. Il film uscito nel 2015 ha colto tutti di sorpresa quando, durante una missione di salvataggio, i protagonisti hanno dovuto paracadutare i loro bolidi da un aereo. 

Cosa che non si vede molto spesso nemmeno nei film, in effetti, e ancora più incredibile è che la ripresa sia al 90% originale. In che senso? Come dimostra il video, le auto sono state fisicamente lanciate dall'aereo insieme a paracadutisti muniti di telecamere sul casco per le riprese a mezz'aria. L'unica aggiunta in post-produzione sono stati gli attori. Comprensibile. 

9 - A spasso per Shanty Town

Direttamente dalla pellicola Police Story del 1985, troviamo uno scatenato Jackie Chan nei panni di un poliziotto di Hong Kong, a cui viene chiesto di proteggere un testimone chiave per un processo molto importante. Per capire il livello dell'azione, vi basti pensare che i critici soprannominarono il film "vetro story".

La scena in oggetto vede l'agente gettarsi all'inseguimento dei cattivi attraverso un minuscolo villaggio fatto di capanne, ma il bello è che questo abitato viene letteralmente attraversato dalle auto, che diventano vere e proprie palle da demolizione. Esagerato? senza dubbio, ma qui non c'è traccia di effetti speciali e non è un caso che la serie Bad Boys sia stata ispirata proprio da questa pellicola. 

10 - The Dreadnought 

Protagonista del film Death Race del 2008, si tratta di un remake di Anno 2000: la corsa della morte e annovera attori di livello come Jason Statham. La trama vede collassare il sistema carcerario americano, affidato, quindi, a delle corporazioni private, che tentano di ricavarne il massimo profitto trasmettendo via web e a pagamento delle gare mortali tra carcerati.

La più famosa è la Death Race, che consiste in una gara a bordo di auto corazzate e modificate per trasportare armi. È qui che si vede il Dreadnought, mezzo folle pensato per eliminare i contendenti. La scena dell'incidente, che trovate nel video, non è stata realizzata con un modello in scala, nonostante l'agenzia di stunt avesse consigliato di ricreare l'azione con modellini o anche con la CGI.