Basata sulla terza generazione di MR2, nasce al Motor Show di Essen del 2001

Sono passati 19 anni da quando Toyota ha presentato al Motor Show di Essen la MR2 Street Affair, concept nata per celebrare il debutto in Formula 1 della Casa giapponese. Al tempo, però, la sportiva a due posti senza tetto non ha suscitato il tanto sperato ritorno mediatico.

Probabilmente, questo è dovuto al fatto che il piano di comunicazione si era concentrato totalmente sul mercato tedesco. Quindi, visto che alcuni di voi potrebbero essersi persi questa perla, abbiamo deciso di darle una bella rispolverata.   

Il progetto

Sviluppato da Toyota Motorsport GmbH e lanciato nel 2001, il concept Street Affair è una combinazione della roadster MR2 (W30) e della monoposto di Formula 1 Toyota TF102. Tra le caratteristiche principali spicca il parabrezza estremamente piatto, la carrozzeria in fibra di vetro con design spigoloso e lo spoiler anteriore in stile TF102.

Fotogallery: Toyota MR2 Street Affair

Molto personale anche il disegno dei gruppi ottici, che integrano fari allo xeno e diodi ad alta intensità nella parte posteriore. Proprio qui, grazie al lavoro sull'aerodinamica, è possibile intravedere il blocco motore e sempre al posteriore non manca una copertura che fa il verso all'enorme ala posteriore delle vetture da Formula 1. Inoltre, il risparmio di peso impone di ridurre al minimo le portiere laterali.

Il cockpit 

L'abitacolo a due posti ha un paio di cambiamenti notevoli rispetto alla Toyota MR2 standard. In primis, il volante a forma di U con comandi integrati, mentre al centro della plancia fa la sua comparsa un enorme schermo (in stile Model 3).

Toyota MR2 Concept Car Street Affair (2001)

Questo è indispensabile per trasmettere le immagini della telecamera posteriore. La MR2 Street Affair, infatti, non è provvista dei tradizionali specchi retrovisori per migliorare l'aerodinamica.

Il motore

Il motore è in posizione posteriore-centrale e il dato più impressionante è quello relativo alla potenza. Dai 140 CV del 1,8 litri 4 cilindri si arriva a 255 CV grazie all'aggiunta del turbo e di un sistema di scarico Remus. Il cambio è  un sequenziale a 6 marce con frizione elettroidraulica e grazie al peso contenuto si impiegano solo 6 secondi per andare da 0 a 100 Km/h. La velocità massima, invece, è di 249 Km/h.

Toyota MR2 Concept Car Street Affair (2001)

Rispetto alla MR2 standard, la Street Affair risulta più bassa di 30 mm e grazie a cerchi da 19" al posteriore arriva a calzare pneumatici da 345/30.