Un segnale positivo per l'intero settore auto che, dopo il blocco forzato, si prepara alla ripartenza

Il settore auto riparte, comprese le supercar. È questo il caso di Dallara che, dopo la chiusura forzata a causa dell'emergenza Coronavirus, ha consegnato la prima Stradale assemblata dopo la riapertura degli stabilimenti.

La consegna dell'auto al cliente è avvenuta nella settimana dedicata al Motor Valley Fest Digital, diventando un ulteriore segnale positivo per la ripartenza del settore, un tema ampiamente trattato nel corso del primo Motor Valley Fest completamente virtuale.

Mai bloccati davvero

La chiusura delle fabbriche non ha fermato del tutto il Gruppo Dallara, dato che tutta la progettazione e i servizi di staff - per un totale di circa 150 persone - sono rimasti costantemente operativi attraverso lo smart working, permettendo anche una migliore organizzazione per la riapertura graduale degli stabilimenti.

"Con l'entusiasmo di sempre, nello stesso giorno in cui si è svolta la finale del Campionato E-sports Dallara a Spa-Francorchamp, riprendiamo a confrontarci con appassionati di vetture sportive, ad ascoltare le loro impressioni e a pensare come possiamo migliorarci" ha commentato Giampaolo Dallara, Presidente del Gruppo Dallara. "Oggi è una bella giornata".

Fotogallery: Dallara Stradale, la prova