Il restyling di metà carriera porta motori con rete a 48V e un infotainment con monitor touch da 10”

Come la sorella maggiore XF anche la Jaguar XE si presenta oggi con un nuovo restyling, incentrato maggiormente su tecnologia e motori, con giusto qualche piccolo ritocco allo stile esterno.

Uno stile che prevede ora, al pari della XF restyling, la possibilità di avere inserti in nero lucido al posto di quelli cromati. Per il resto è tutto uguale alla versione rinnovata nel 2019, con un’estetica ancora più filante.

Nuova atmosfera

Già al primo sguardo all’abitacolo si nota la principale novità: il monitor touch da 10” per il sistema di infotainment, al quale – come optional – può esserne abbinato un secondo da 5” per gestire il climatizzatore. Una scelta simile nella filosofia a quella adottata da molte Land Rover, con rotori fisici per temperatura e velocità del flusso d’aria.

2021 Jaguar XE
2021 Jaguar XE

Al di là della forma, cambia anche la sostanza: il nuovo sistema Pivi Pro infatti adotta compatibilità con Android Auto ed Apple CarPlay è di serie, così come la possibilità di connettere via bluetooth 2 telefoni alla volta e – grazie alla sim integrata – aggiornare il sistema via OTA (over the air).

Ci sono poi strumentazione digitale con monitor da 12,3" e la nuova Activity Key, braccialetto che permette di uscire dall'auto per fare attività fisica senza doversi portare dietro le chiavi auto, potendo poi aprire portiere e baule grazie a sensori di prossimità.

2021 Jaguar XE
2021 Jaguar XE

Con o senza aiutino

A livello di motori la Jaguar XE replica quanto già visto sulla rinnovata XF: un motore turbodiesel mild hybrid a 48V da 200 CV (D200) e 2 benzina, entrambi 2.0 a 4 cilindri, da 250 (P250) o 300 CV (P300).

Per tutte e 3 le motorizzazioni di serie è previsto il cambio automatico a 8 rapporti, mentre a livello di trazione le D200 e P250 di serie sono posteriori, con la P300 che invece è disponibile unicamente con schema a trazione integrale.

Fotogallery: Jaguar XE 2021