Presentata nel 2009, era una coupé 2+2 con motore Boxer e cambio manuale. A sua volta si ispirava alla gloriosa AE86

Da qualche settimana hanno cominciato a circolare le voci sull'arrivo della nuova generazione della Toyota GT86 e, di conseguenza, anche della "gemella" Subaru BRZ, sul mercato da quasi 8 anni

Per questo e anche per rendere omaggio ad un'icona moderna del divertimento al volante ne abbiamo voluto rispolverare le origini. Era il 2009 infatti quando Toyota ha presentato al Salone di Tokyo la FT-86.

Si ispira alla gloriosa AE86

La FT-86 evolve le linee di un'altra concept, la FT-HS presentata al Salone di Detroit del 2007 e ispirata alla leggendaria Hachi Roku degli anni '80 e '90, la AE86. Lunga 4,1 metri, larga 1,76 e alta 1,26, era leggermente più piccola dell'AE86.

Fotogallery: Toyota FT-86 Concept (2009)

Considerando che l'auto non è mai stata sviluppata e che è stata presentata solo sotto forma di concept, Toyota non ne ha mai dichiarato le specifiche tecniche. Sappiamo però che si tratta di una coupé 2+2 a trazione posteriore spinta da un quattro cilindri Boxer da 2.0 litri derivato dalla Subaru Impreza e abbinato ad una trasmissione manuale a 6 marce.

Come sarà la nuova GT86?

Come suggeriscono il nome e la linea, la FT-86 ha influenzato non poco un modello arrivato poi in produzione dopo qualche anno: parliamo ovviamente della Toyota GT86 (che, con la nuova generazione, potrebbe chiamarsi GR86) che presto verrà rinnovata nella linea e nei contenuti.

Non si sa ancora nulla su cosa si nasconderà sotto il cofano ma, secondo Toyota, "sarà più divertente della Supra". Presumibilmente utilizzerà ancora una volta un propulsore basato su una Subaru, si parla del 2.4 Boxer aspirato (codice FA24) che spinge la Ascent da circa 220 CV ma aggiornato per superare - forse - i 250 CV. Dovrebbe debuttare a novembre: siete pronti?