Disponibile unicamente in versione ibrida plug-in, inizialmente da 225 CV, parte da 55.200 euro

La volontà è quella di avere a listino unicamente modelli elettrificati o elettrici entro il 2025 e non stupisce quindi come la DS 9, la nuova ammiraglia della Casa francese presentata nei giorni del Salone di Ginevra virtuale, debutti con una motorizzazione ibrida plug-in, unica scelta disponibile.

Una berlina classica, senza alcun richiamo al mondo di SUV o crossover, disponibile per gli ordini in Italia con prezzo d'attacco fissato a 55.200 euro per l'allestimento Performance Line+ e che diventano 58.200 per la più ricca Rivoli+. Il suo arrivo nelle concessionarie è previsto per la metà del 2021, con la produzione pronta a partire ad aprile del prossimo anno.

Piattaforma comune

Basata su una versione aggiornata del pianale modulare EMP-2 (lo stesso di Peugeot 508 e Citroen C5 Aircross, giusto per fare 2 esempi) la DS 9 E-Tense tocca i 4,93 metri di lunghezza, portandosi a livello di Audi A6, BMW Serie 5 e Mercedes Classe E, con un generoso passo di 2,89 metri. Berlinona che promette spazio in abbondanza per occupanti e bagagli, con 510 litri di capienza minima. Aggiungendo il massimo del lusso di cui DS è capace.

DS 9 (2020)
DS 9 (2020)

Pelle ovunque, accompagnata da Alcantara, ed altri materiali ricercati assieme a un design particolare e a diverse chicche, come l'orologio B.R.M. R180 che scompare all'interno della plancia quando l'auto è spenta. Ci sono poi una particolare illuminazione interna (chiamata Lounge Lights), con colori particolari e la possibilità di scegliere tra differenti tinte

Ammiraglia alla spina

Al lancio la DS 9 è disponibile unicamente con la motorizzazione ibrida plug-in da 225 CV, ottenuti dal 1.6 turbo benzina da 180 CV e un elettrico - abbinato all'asse anteriore - esattamente come sulle cugine Peugeot 508, Peugeot 3008 e Citroen C5 Aircross. Un powertrain che promette 1,5 litri ogni 100 km di consumo medio (secondo il ciclo WLTP) con emissioni medie tra 31 e 35 g/km di CO2. Il tutto con un'autonomia in modalità elettrica pari a 50 km.

DS 9 (2020)

Successivamente arriveranno altre 2 motorizzazioni, rigorosamente ibride plug-in, rispettivamente da 250 e 360 CV, quest'ultima con un secondo motore elettrico abbinato all'asse posteriore, per una trazione integrale senza gli ingombri dell'albero di trasmissione.

Fotogallery: DS 9