Un esemplare raro e perfettamente restaurato dell’iconica Alfa Romeo Giulia TI Super è stato venduto all’asta online di Rm Sotheby’s. Il modello rientra nel programma Open Roads della casa d'aste che è iniziato lo scorso 17 marzo e terminerà il 25 marzo.

La Giulia ha debuttato nel 1962 con un motore 1,570 cc, mentre il modello dell’asta è del 1964 ed è uno dei soli 501 esemplari mai costruiti. Tanti proprietari l’hanno convertita ad auto da corsa e per questo motivo è molto raro trovare degli esemplari solo per la strada.

La nascita del mito

Sull’onda dei successi nel motorsport dell’epoca, Alfa Romeo decise di sviluppare una versione speciale della Giulia, ovvero la TI Super. Rispetto alla Giulia TI, questa pesava 90 kg in meno grazie all’utilizzo dell’alluminio per cofano, bagagliaio e portiere e del plexiglass per il lunotto.

1964 Alfa Romeo Giulia TI Super
1964 Alfa Romeo Giulia TI Super
1964 Alfa Romeo Giulia TI Super

Attraverso l’impiego di nuovi carburatori, il 1.6 venne spremuto fino a 112 CV. I freni erano a disco su tutte le ruote e vennero usati i cerchi in lega Campagnolo in lega di magnesio, costruiti appositamente per la TI Super.

La Giulia TI Super conquistò ottimi posizionamenti nelle competizioni. Ad esempio, l’’Alfa Romeo raggiunse il quinto posto (il primo nella classe GT2) al Tour de France del 1962 e la quarta posizione alla 6 Ore del Nurburgring del 1963. Inoltre, terminò al secondo posto la 24 Ore di Le Mans del 1965 e, in generale, conquistò premi e vittorie in tante altre gare.

La vita della Giulia

L’esemplare dell’asta è stato consegnato nuovo a Milano nel 1964, prima di essere re-immatricolato a Piacenza. Nel 2007 è stato esportato in Olanda dove è rimasto per 9 anni. Nel 2016 la Giulia è stata nuovamente importata in Italia e, da allora, sono partiti i lavori per il restauro completo.

1964 Alfa Romeo Giulia TI Super
1964 Alfa Romeo Giulia TI Super

In totale, sono stati spesi circa 12.000 euro per riportare l’Alfa Romeo al suo antico splendore. Nella Giulia troviamo quindi nuovi braccetti delle sospensioni, un nuovo impianto frenante e un motore rinnovato in tante componenti.

Fotogallery: 1964 Alfa Romeo Giulia TI Super