Le opere dell’atelier fondato da Lapo Elkann si potranno vendere e scambiare online grazie alla Blockchain. Si parte con Suzuki Jimny

Nel mercato dell’auto non cambiano solo i gusti, ma anche le abitudini di acquisto dei clienti. Le piattaforme online sono già il presente per tanti marchi ed è quindi necessario sperimentare qualcosa di innovativo per attirare le nuove generazioni.

Per questo motivo, Garage Italia, l’hub creativo di Lapo Elkann, è entrato nel mondo degli NFT (“Non Fungible Token”), un nuovo modo di acquistare e scambiare i beni nel mondo online grazie alla Blockchain.

Come funzionano gli NFT

L’artista dell’opera (in questo caso un’auto) può mettere in vendita il bene nel corso di un’asta. I compratori possono decidere se tenere l’auto per sé o se venderla a loro volta a un’altra persona o organizzazione. Ciò che conta però è che all’auto è associato un NFT o “token” (ossia un “gettone”) che rappresenta una sorta di certificato di proprietà sull’opera creata.

Garage Italia entra nel mondo degli NFT

Così, il creatore potrà continuare a guadagnare una certa quota (detta “royalty”) su tutti gli scambi e le vendite del bene che verranno effettuati in futuro.

L’intero sistema di token si appoggia su diverse piattaforme online e una di queste si chiama Ethereum. E’ proprio su questa (nei giorni scorsi Ethereum ha superato i 500 miliardi di dollari di capitalizzazione superando Visa, oltre che Mastercard e PayPal) che Garage Italia ha deciso di scambiare i suoi NFT.

Il debutto con la Suzuki Jimny

L’esperimento di Garage Italia parte con uno speciale esemplare di Suzuki Jimny, preparata e personalizzata dall’atelier. Nel 2022 il token verrà associato anche ai restomod di una Datsun 240Z e di un’Alfa Romeo Spider.

Così Lapo Elkann, il fondatore e direttore creativo di Garage Italia:

“Questo approccio alla tecnologia blockchain è perfettamente in linea con il suo DNA di recettore di nuove tendenze e sono orgoglioso di portare questa innovazione tecnologica nel settore automotive”.

Seguono le dichiarazioni di Enrico Vitali, CEO di Garage Italia:

“Molti brand fashion e new luxury stanno testando un utilizzo dei NFT come strumento di marketing per rivolgersi ad un segmento di audience più giovane e orientato al digitale, ma crediamo che per il settore automotive questo possa essere un punto di svolta e che ad oggi si sia fatto molto poco”.

Garage Italia punterà molto su questa nuova tecnologia e cercherà di coinvolgere anche creatori di contenuti digitali e nuovi artisti nel panorama dell’automotive e non solo.

Fotogallery: Garage Italia entra nel mondo degli NFT