Abarth e Alfa Romeo. Bastano questi 2 nomi per suscitare batti accelerati nel cuore degli appassionati di auto di tutto il mondo. Eccellenze italiane che nel 1958 collaborarono per dare alla luce una one off su base Abarth 1000, un esemplare unico mosso dal motore della Giulia Sprint Veloce appositamente modificato e con carrozzeria firmata Bertone, basata su un telaio a tralicci.

Da lei nacque nel 1966 la Abarth 1000 SP, sport prototipo con motore di origine Fiat 600 e vittoriosa in numerose gare in giro per il mondo. Un'auto tanto ricercata meccanicamente quanto affascinante, tanto da tornare in versione aggiornata nel 2009. Oggi, a 55 anni dalla sua nascita, la piccola sportiva dello Scorpione rinasce con una one-off che ne riprende linee e filosofia costruttiva.

Leggerezza e piacere di guida

Un’auto sportiva di taglia media, dalla silhouette accattivante e dalle linee essenziali

Il mantra che ha guidato i responsabili del progetto che riporta in vita la Abarth 1000 SP, caratterizzata da un rapporto peso/potenza particolarmente vantaggioso e rispettosa dei 3 principi di design che hanno ispirato l'originale. Prima di tutto la leggerezza, non solo meccanica ma stilistica.

Abarth 1000 SP 2021

Poi l'aerodinamica, con un cx simile a quello delle moderne supersportive. Infine l'ergonomia, perché un'auto per essere efficace deve anche essere facile da guidare e comoda.

Sotto c'è la 4C?

Le forme parlano da sole: essenzialità prima di tutto, con tratti stilistici davvero simili a quelli della 1000 SP originale: piccoli proiettori circolari all'anteriore, presa d'aria a "tagliare" orizzontalmente il cofano, niente tetto e passaruota posteriori ben più che accennati.

E a proposito di posteriore, è lì che il 1.750 4 cilindri turbo benzina scarica i suoi 240 CV. Proprio come deve essere su un'auto sportiva. Potenza e motore ben superiori rispetto alla Abarth 1000 SP e che riportano alla mente l'Alfa Romeo 4C, equipaggiata con lo stesso motore. Il sospetto che la sportiva del Biscione abbia fatto da base per la one-off firmata Abarth aumenta leggendo come il telaio tubolare originale abbia lasciato spazio a una cellula centrale in fibra di carbonio.

Abarth 1000 SP 2021

Se così fosse l'idea di mettersi alla guida della moderna 1000 SP fa davvero gola, peccato solo che l'auto rimarrà esemplare unico che la Casa porterà in giro in occasione di raduni e manifestazioni dedicati alle vetture storiche.

Fotogallery: Abarth 1000 SP, la one off rinasce nel 2021