La Nascar sta agli Stati Uniti d'America come la Formula 1 sta all'Italia: per loro è una fra le gare automobilistiche più importanti in assoluto e ha raggiunto il suo picco di popolarità fra la fine degli Anni '90 e i primi 2000. Vincere alla Nascar, per le Case auto, significa "vincere" anche in fatto di vendite: esiste un motto riferito ai marchi in gara nella Nascar che recita "vincere la domenica, vendere il lunedì".

Anche per questo, ma soprattutto come tributo, Chevrolet ha voluto in quegli anni fare una "dedica su ruote" a Dale Earnhardt - uno fra i piloti più di successo della Nascar, soprannominato "The Intimidator", deceduto nel 2001 per un incidente in gara - con la Signature Series della Monte Carlo SS, ispirata stilisticamente alla macchina da corsa ufficiale a partire dal colore nero.

Questa in particolare, però, ha qualcosa in più: è una Chevy Monte Carlo SS del 2002 (anno successivo alla scomparsa di Earnhardt Sr.) che porta le firme del figlio Dale Earnhardt Jr. - anche lui corridore Nascar per la stessa scuderia col numero 88 - sul cruscotto lato passeggero, mentre fra il motore e il bagagliaio mostra quelle di altri membri del team. Se vi interessa, è in vendita online per 21.833 dollari (poco più di 18.600 euro al cambio attuale).

Serie limitata in condizioni perfette

Al di là delle firme che da sole fanno lievitare il valore di questa Monte Carlo SS, l'auto in questione ha avuto un solo proprietario e conta appena 29.923 miglia (meno di 50.000 km) sulle spalle.

Se non si considera la batteria nuova, l'auto è completamente originale. C'è anche un certificato di autenticità incluso, che identifica questa Monte Carlo SS Dale Earnhardt Signature Series come l'unità 1.935 su un totale di 3.333 esemplari prodotti.

Chevrolet Monte Carlo SS Dale Earnhardt Jr. Signature

Il proprietario era un dipendente della concessionaria Chevrolet quando ha acquistato la Monte Carlo SS, e ha tenuto ogni documentazione possibile della vettura. Questa documentazione comprende anche elementi a cui solitamente un normale acquirente non avrebbe accesso: ci sono due adesivi per i finestrini, un certificato di autenticità, la lettera del cliente, il modulo di assemblaggio, il pannello del bagagliaio, l'adesivo del contenuto delle parti, tutta la documentazione dello stabilimento produttivo e altro ancora.

"Da corsa" solo d'ispirazione

Anche considerando gli standard dei primi Anni 2000, la Chevy Monte Carlo SS del 2002 non era particolarmente prestante: il suo 3.8L V6 sovralimentato offriva "solo" circa 200 CV per 305 Nm di coppia. E fra l'altro, era disponibile solo con un cambio automatico a quattro rapporti che distribuiva la potenza alle ruote anteriori (inaspettato, per la forma della vettura e le preferenze degli USA).

Chevrolet Monte Carlo SS Dale Earnhardt Jr. Signature

Gli anni successivi di questa generazione della Monte Carlo SS portarono un aggiornamento al propulsore, che arrivò a produrre circa 243 CV per 380 Nm di coppia. Dal 2006 al 2007, invece, Chevy ha aggiunto alla gamma Monte Carlo SS un 5.3L V8 (sempre trasversale, per la trazione anteriore) che arrivava a 307 CV e 438 Nm di coppia.

Se però non vi interessa delle prestazioni (e dei probabili consumi da petroliera) di questa Monte Carlo SS, ma date molto più valore alle firme del pilota Dale Earnhardt Jr. su un'auto in serie limitata dedicata a suo padre, allora sappiate che è in vendita online su Classic Cars, o fisicamente ad Apex (North Carolina, USA). Il venditore chiede 21.833 dollari (circa 18.600 euro al cambio attuale). Attenzione però: siate poi pronti a pagare anche una lunga traversata atlantica per farvela consegnare.

Fotogallery: Chevrolet Monte Carlo SS Dale Earnhardt Jr. Signature