Apple spinge forte sull’auto elettrica e sarebbe pronta a sbarcare sul mercato già nel 2025 con un proprio veicolo a guida completamente autonoma. Così, almeno, scrive Bloomberg dopo aver sentito “persone che hanno familiarità con la questione”. Da Cupertino, intanto, nessun commento che confermi o smentisca l’indiscrezione. Ma sappiamo bene come la Mela morsicata non sia amante di tutto ciò che è indiscrezione.

Difficile, ma non impossibile

L’accelerata dipenderebbe dagli sviluppi sul software, che avrebbero portato la Mela a completare gran parte del lavoro richiesto per dar vita alla vettura. A questo punto, si potrebbe aprire già la fase dei test su strada, montando il prototipo di sistema su auto retrofit.

Saranno proprio queste prove a dire se Apple riuscirà veramente a rispettare la data di scadenza che si è posta. Lo scetticismo sullo sviluppo del sistema di guida autonoma di livello 5 continua infatti a serpeggiare tra gli stessi dipendenti del cosiddetto “Progetto Titan”.

Basta fare un confronto con alcuni costruttori, a cominciare da Tesla, che stanno provando la stessa tecnologia, ma non senza diverse difficoltà. Cupertino corre però ai ripari e si data un piano B: se le cose non dovessero andare per il meglio, si potrebbe puntare sul rilascio di una prima versione della vettura con capacità limitate.

Apple Car 2076 Concept
Apple Car 2076 Concept

Interni da limousine

In ogni caso, come sarà la Apple Car una volta pronta? Prima di tutto, essendo a guida autonoma, non avrebbe né volante né pedali, ma solo una sorta di sistema per gestire le emergenze. Al suo interno sarebbe presente poi un sistema di infotainment formato da un touch screen simile agli iPad, messo al centro dell’auto per consentire a tutti gli ospiti dell’abitacolo di interagire durante il viaggio.

E a proposito dei passeggeri, un’opzione su cui si sta ragionando è di farli accomodare ai lati della vettura, l’uno di fronte all’altro, in modo simile a come avviene su una limousine. Il veicolo, come gli altri dispositivi della Mela, sarebbe fortemente integrato con i servizi “di casa”.

Il rendering in base ai brevetti

Diverso, però, il design che si può vedere sul sito Vanarama.com, dove è presente un rendering sviluppato in base ai brevetti depositati negli anni dalla società. La Apple Car viene presentata come un SUV coupé, con carrozzeria 5 porte (quelle posteriori ad apertura controvento) ora squadrata ora tondeggiante, caratterizzata dall'assenza di montanti, colore molto chiaro e maniglie a scomparsa, 

Apple Car

Spostandoci all’interno, possiamo notare che sì, il volante (sul lato destro, Vanarama è un sito inglese) c’è, la plancia è interamente occupata da un immenso monitor che si restringe ai lati, poltrone singole in grado di ruotare di 360° e pavimento perfettamente piatto.

Apple Car interni

Una mera opera di fantasia basata però su fatti e non semplici rumors. E se la Apple Car dovesse essere davvero così? Voi come ve la immaginate? Di sicuro sarà un compito arduo per il successore di Jony Ive, il "papà" degli iPhone e della stragrande maggioranza dei prodotti Apple degli ultimi anni, da poco messosi in proprio e pronto a collaborare con Ferrari.